al dsèvod testimone a vercelli, per il convegno su maschere e territorio.

Parma e la maschera cittadina Al Dsevod testimoni al convegno su maschere e territorio, svoltosi domenica a Vercelli. Parma, dove risiede il Centro di coordinamento nazionale maschere italiane, assume sempre più un ruolo di spicco nella promozione del patrimonio culturale italiano, attraverso l'impegno nella valorizzazione delle tradizioni locali.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

Si è svolto a Vercelli domenica 1 ottobre il convegno Maschere e territorio: tradizioni e cultura per il domani. Al Dsèvod in qualità di presidente del Centro di coordinamento nazionale maschere italiane con sede a Parma dove si è firmato l’atto costitutivo nel 2015, è stato invitato al convegno per relazionare sul tema. Il convegno dopo i saluti del sindaco di Vercelli Maura Forte e Andrea Raineri, assessore alla cultura, ha visto lo Dsèvod parlare del Centro di Coordinamento Nazionale, di cui è presidente, e del suo progetto di creare un vero e proprio albo delle Maschere, Caratteri e Personaggi nati dal Teatro dell’Arte, dal Carnevale Italiano e/o Allegoricamente rappresentative di un territorio. A seguire l’intervento del padrone di casa “il Bicciolano”, la maschera storica della commedia dell’Arte tipica di Vercelli che ha parlato della sua iniziativa legata sia alla sfilata storica che si sarebbe tenuta al pomeriggio, sia del mese propedeutico alla stessa nelle scuole e nelle associazioni della città. Ma un vero successo hanno ottenuto le due lectio magistralis sul ruolo della Maschera, tenute da Remo Melloni docente ‘Storia del teatro’ e ‘Teatro d’animazione’ e da Marzio Dall’Acqua nota figura di spicco nel panorama culturale parmigiano, studioso e saggista di storia e d’arte. A chiusura la presentazione del nuovo sito internet dedicato al registro delle maschere fatta da Giancarlo Gobbi dell’Agenzia studio&Tono che da anni accompagna nel percorso di promozione il mondo delle maschere. L’ultima parte del convegno è stata dedicata al consiglio direttivo del Centro di coordinamento nazionale, che ha valutato alcune proposte per la nuova stagione. Al pomeriggio la sfilata nel centro cittadino dei gruppi di maschere del territorio dove Al Dsèvod ha ricevuto l’acclamazione della folla intervenuta. La sfilata ha permesso ai partecipanti di scoprire gli angoli nascosti e suggestivi di Vercelli e assaggiare la Panissa gustoso piatto tipico di questa zona a base chiaramente di riso, produzione tipica del territorio. Al Dsèvod ha infine salutato e ringraziato tutti: “è stato un onore portare Parma la sua cultura e tradizioni del mio territorio all’interno di questa manifestazione. Sono inoltre orgoglioso della crescita e del successo che sta riscuotendo da più parti il progetto legato al Centro di Coordinamento maschere italiane che ha l’obbiettivo di mantenere vivo il patrimonio culturale italiano, fatto di tradizioni popolari, di dialetti, di prodotti tipici, di bellezze architettoniche ed ambientali.

Torna su
ParmaToday è in caricamento