Venerdì 6 febbraio Alan Scaffardi con la nuova formazione

Venerdì 6 febbraio

Alan Scaffardi con la nuova formazione: ACME

Gli ACME sono la nuova formazione di Alan Scaffardi, concorrente di X-Factor arrivato alle fasi finali nella squadra più prestigiosa, quella di Elio, grazie alle sua notevole voce soul. Si esibiranno venerdì 6 febbraio in concerto di ispirazione rock. Oltre a Scaffardi, gli ACME sono Ciccio Dario Vezzani (basso e cori Michele Bettali), Chitarra (loop station e cori), Emi Pierro (Batteria). Seguirà aftershow con dj set ballabile rock e dintorni.

Arrivato alle fasi finali di X-Factor edizione 2013 nella squadra forse più prestigiosa, quella di Elio, Alan Scaffardi è un parmigiano che ha dedicato la sua vita alla musica. Sin da giovanissimo ha studiato molto per affinare le sue notevoli doti vocali naturali, raggiungendo così un'ottima padronanza dello strumento vocale: ora si destreggia con tranquillità nel soul e nel funky. ACME è il suo nuovo progetto con una band vera e propria per esplorare i territori del rock.


A.C.M.E :
Alan Scaffardi - voce
Ciccio Dario Vezzani - basso e cori
Michele Bettali - Chitarra loop station e cori
Emi Pierro -Batteria


Apertura ore 22:00
Ingresso 8 euro, consumazione inclusa

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Parma 2020 in 48 ore: un itinerario nei luoghi imperdibili della Capitale Italiana della Cultura

    • dal 15 gennaio al 30 settembre 2020
    • Location varie
  • 'Vincent Van Gogh Multimedia & Friends': dal 31 gennaio al 26 aprile

    • dal 31 gennaio al 26 aprile 2020
    • Palazzo Dalla Rosa Prati
  • La musica che fa la storia: inizia la stagione al Campus Industry

    • dal 27 settembre 2019 al 16 maggio 2020
    • Campus Industry Music
  • Time Machine - Vedere e sperimentare il tempo

    • dal 13 gennaio al 3 maggio 2020
    • Palazzo del Governatore
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    ParmaToday è in caricamento