"Aperitivo con l'autore"

Domenica 6 marzo aperitivo con Valerio Varesi. Prende il via “Aperitivo con l'autore”, la rassegna organizzata dal Comune di Fidenza e da Fidenza Scrive: la nuova scommessa dell'associazione degli scrittori fidentini. Quattro incontri con quattro scrittori: questi gli ingredienti della rassegna, che nel mese di marzo propone una serie di incontri con autori locali che hanno raggiunto la ribalta nazionale. Gli scrittori protagonisti di “Aperitivo con l'autore” sono: Valerio Varesi, Andrea Villani, Guido Conti e Luca Sommi. Sarà lo scrittore Valerio Varesi il protagonista del primo incontro della rassegna, che si svolgerà domenica 6 marzo alle ore 18.00 nella splendida cornice del Teatro Magnani. Intervistato da Franco Nardella di Fidenza Scrive, Varesi farà una chiacchierata informale sul significato della scrittura, sul perché e sul come si scrive. Si parlerà, poi, del nuovo romanzo di Valerio Varesi (“Lo stato di ebbrezza” edito da Frassinelli) e della produzione giallo-noir del Commissario Soneri, divenuta un serial televisivo di successo trasmesso da Rai 2, che ha visto Luca Barbareschi interpretare il Commissario Soneri. L'ingresso è gratuito e l'aperitivo in teatro è offerto da Latteria '55. Valerio Varesi è nato a Torino nel 1959 da genitori parmensi. A tre anni è tornato nella città emiliana dov'è cresciuto e ha studiato. Si è laureato in filosofia all'Università di Bologna con una tesi su Kierkegaard. Nell'85 ha iniziato a scrivere su giornali e riviste pubblicando anche racconti in raccolte collettive. Dopo essere stato corrispondente da Parma per “La Stampa” e “La Repubblica”, nell'87 ha lavorato alla “Gazzetta di Parma” per poi passare, nel 1990, alla redazione bolognese di “La Repubblica”. La prima pubblicazione è del '98: un romanzo giallo (“Ultime notizie di una fuga” ed. Mobydick) liberamente tratto dalla vicenda Carretta. Nel 2000 è uscito “Bersaglio, l'oblio” edito da Diabasis con il quale è stato finalista al Festival del noir di Courmayeur e al Premio Fedeli, organizzato a Bologna dal Siulp. Assieme a una decina di altri autori (tra i quali Macchiavelli, Manfredi, Barbolini e Pederiali), ha pubblicato “Aelia Laelia Crispis” (Diabasis): una raccolta di racconti ispirati a una misteriosa lapide bolognese. Nel 2002 è uscito “Il cineclub del mistero” edito da Passigli con la presentazione di Carlo Lucarelli. Sono seguiti alcuni romanzi con il commissario Soneri protagonista: “L'affittacamere”, “Il Fiume delle nebbie”, “Le Ombre di Montelupo”, “A mani vuote”, “Oro, incenso e polvere”, “La casa del comandante” e “Il commissario Soneri e la mano di Dio” (editi da Frassinelli). Al di fuori della "serie" legata al commissario Soneri, nel 2007 è uscito il romanzo “Le Imperfezioni” (Frassinelli) e nel 2009 “Il paese di Saimir” (Edizioni Ambiente, VerdeNero) di “Il commissario Soneri e la mano di Dio”. Nel 2010 esce “E' solo l'inizio, commissario Soneri” e nel 2011 “La sentenza”. Il romanzo “Oro, incenso e polvere” ha vinto il Premio Franco Fedeli e il Premio del Giallo e del Noir Mediterraneo. Nel 2009 Valerio Varesi ha ricevuto il premio alla carriera Lama e Trama (Per avere impresso al giallo italiano suggestioni paesaggistiche e complessità psicologiche degne della grande letteratura). Nel 2010 vince il Premio Serravalle Noir. Nel 2011 è finalista al Premio CWA International Dagger con il romanzo “River of Shadows”, versione inglese di “Il fiume delle nebbie” e vince il premio del Festival del Giallo e del Noir Mediterraneo con il romanzo “E' solo l'inizio, commissario Soneri”. Il commissario Soneri, protagonista dei romanzi di Varesi, con il volto di Luca Barbareschi è approdato in tv nella serie di sceneggiati “Nebbie e Delitti”, trasmesso da Rai Due nel novembre 2005 (al fianco di Barbareschi c'era anche Natasha Stefanenko).

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

I più visti

  • Parma, la mostra di Ligabue inaugura il nuovo spazio espositivo di Palazzo Tarasconi

    • dal 19 settembre 2020 al 30 maggio 2021
    • Palazzo Tarasconi
  • 'Renato Brozzi e la scultura animalista italiana tra Otto e Novecento" al museo Renato Brozzi

    • dal 11 febbraio al 30 maggio 2021
    • Museo Renato Brozzi di Traversetolo
  • raccolta fondi per bambini ospedale parma

    • Gratis
    • dal 13 marzo al 11 aprile 2021
    • Ospedale dei bambini Pietro Barilla
  • corso guide museo guatelli

    • Gratis
    • dal 9 marzo al 13 aprile 2021
    • Museo Guatelli
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    ParmaToday è in caricamento