Astrolabio is back: dal 1 ottobre il locale illuminerà le notti di Parma

Ritorna lo storico locale di via Zarotto 86/a e torna alle sue redini Francesco Bassi, della famiglia che lo ha guidato per vent'anni. Quattro serate, dal mercoledì al sabato, per continuare a far divertire il popolo della notte

Locandina inaugurazione Astrolabio

Per le strade di Parma da qualche giorno campeggiano tantissimi cartelloni pubblicitari che hanno da subito suscitato l’interesse del popolo della notte parmigiana. Sfondo nero ed una stella che preannuncia un ritorno importante per la città. La stessa campagna comincia a coprire a macchia di leopardo molte delle immagini profilo face book di tanti giovani, alimentando continuamente la curiosità dietro al messaggio :
ASTROLABIO DISCOTECA IS BACK!

“Più chiaro di così…” , avranno detto gli over 30, emozionati da una notizia inaspettata ma assolutamente gradita dopo 7 anni di mancanza. I più giovani invece si staranno chiedendo “cosa c'è in via Zarotto al civico 86/a??” non avendo conosciuto le serate dell'Astrolabio, la storica discoteca che per oltre vent'anni ha fatto divertire diverse generazioni di parmigiani sotto la guida della famiglia Bassi.

L'Astrolabio è un antico strumento astronomico tramite il quale è possibile localizzare o predire la posizione di corpi celesti come il Sole, la Luna, i pianeti e le stelle. E proprio una stella campeggia sul nuovo logo del locale che vuole illuminare nuovamente le notti parmigiane con un progetto ambizioso che sta raccogliendo molti consensi tra gli addetti ai lavori. Ma a Parma l'Astrolabio è solamente sinonimo di divertimento notturno!

Finita l'estate e notato un grande interesse intorno a questo tema nei principali luoghi di ritrovo serali, abbiamo incontrato Francesco Bassi, Dj e rinomato fotografo parmigiano, che dopo qualche anno dedicato eslusivamente e con grande soddisfazione ai set fotografici, è tornato alle redini del locale di famiglia pronto a ridare lustro al nome dell'Astrolabio: vediamo in che modo.

Ciao Francesco, bentrovato! Ti avevamo lasciato in consolle nel 2004 all'Astrolabio ed ora ti troviamo papà, fotografo affermato e nuovamente nella sala dei bottoni del “tuo” locale di via Zarotto: ti mancava il mondo della notte, come l'hai visto in questi ultimi anni?
Intanto se volevi farmi capire che n'è passata di acqua sotto i ponti ci sei riuscito: siamo diventati grandi. Ti dirò la verità, ho sentito un po' la gente in giro e dice che “manca il locale”. Grazie a questo mi si è accesa una lampadina. Abbiamo pensato insieme ai miei collaboratori di realizzare IL LOCALE a Parma. Abbiamo pensato di creare spettacolo, intrattenimento: non solo 4 mura per racchiudere Pr e disk-jockey. Ma attrazioni, spettacolo, ragazze immagine, baristi giocolieri, tecnologia ecc...

Chi è oggi Astrolabio? Chi ti ha convinto a tornare protagonista e con che motivazioni, c'è qualcuno che ti accompagna in questo ritorno dell'Astrolabio?
Oggi l'Astrolabio è un insieme di persone che hanno cresciuto nel tempo i loro interessi e il loro lavoro. Professionisti del mondo della notte che insieme si sono buttati in quest'avventura. Chi mi ha convinto ? Mio nipote Maicol che riscopro attivo, adulto: ha seminato molto nel tempo. Mi accompagna lui e non solo: Bob Sacchi, direttore di alcune serate; Antonio Cassano direttore del mercoledì; Alex Nocera, affermato producer e dj della nota radio M2O, Nello Fochetti che ho conosciuto quando io ero bambino. Lo ricordo già a suonare qui quando io ho messo piede per la prima volta all'Astrolabio quando avevo 8 anni. Una Comunicazione curata nei dettagli da Gruppocomunicare insieme allo studio grafico la boom design, poi amici come Alberto Rosi, Roberto Del Grano. Un insieme di persone che non mi fanno aver paura del futuro all'interno del locale.

Il popolo della notte parmigiana come sta accogliendo il ritorno dello storico nome legato alla storia della notte della nostra città ? Raccontaci un aneddoto, una curiosità legata a qualcuno che ti ha chiamato per avere qualche “rumor”...
Te ne potrei dire tante, però il popolo della notte parmigiana ha accolto questo ritorno con entusiasmo ed enfasi . Trovo molti riscontri positivi e spero di poter essere all'altezza di queste aspettative. Astrolabio nel tempo ha creato tendenze, mode e quindi riuscire a rifare questo sarebbe un vero sogno.

Quali sono gli obiettivi che vi siete fissati, puoi svelarci qualche linea guida del vostro progetto imprenditoriale, di che respiro sarà?
Credo che gli obiettivi siano quelli di dare ad una città stupenda come Parma un locale. Non solo un evento o una serata. Creare un luogo d'incontro. Il luogo dove la gente va e si ritrova come ai vecchi tempi le compagnie che si trovavano qui.

Parlaci delle novità che tanto interessano ai parmigiani: si vede molto traffico e tanti artigiani al lavoro al locale, che tipo di locale avete progettato?
Intanto ringrazio gli artigiani, persone stupende che stanno lavorando per realizzare questa cosa. Molto lavoro di arredamento: stiamo cambiando i colori e stiamo ritirando fuori il vecchio Astrolabio che era stato coperto dalle vecchie gestioni. Questo è molto più faticoso sia a livello economico che a livello tecnico. Come riscoprire il soffitto alto 8,5 metri ridandogli il colori del cielo; la consolle tornerà dall'altra parte . Il respiro sarà di un ambiente importante, una situazione di sano divertimento.

Dunque anche qui viene sottolineato un ritorno alla tipologia classica dell'Astrolabio, con il ritorno del privée, un vero MUST del vecchio Astro... Si, il privè lo considero ancora fondamentale per proporre musiche alternative in contrapposizione alla pista centrale. Ci saranno situazioni particolari tutte da scoprire e le serate anni '90 di Vinylistic, non per ultimo serate dedicate al rock con Alessandro Fontanesi. Il privè è un valore aggiunto all'interno del locale .

Ho sentito però anche di novità esclusive a livello tecnologico, confermi?
Ti rispondo volentieri cercando di creare un po d'interesse... Stiamo creando una situazione molto importante. Abbiamo cercato altri locali in Europa che avessero avuto  l'idea di realizzare questo prodotto ma non li abbiamo trovati. Ci fa piacere essere i primi in Europa a proporlo e pensato istallando 12 proiettori di ultima generazione per poter creare delle proiezioni di filmati e grafiche che vadano ad intrecciarsi tra loro. Per esempio una farfalla si formerà e volerà per il locale. Se vuoi vedere qualcosa di similare puoi cercare su YouTube “mapping 3D”

Quante serate aprirete regolarmente e con che tipo di proposta artistica?
Le serate sono 4 e ben diversificate. Il mercoledì sera con la serata più radicata nel tempo all'Astrolabio: la serata universitaria organizzata grazie alla direzione di Marco Cirigliano e Gabry  Narciso by Imagestaff. Il giovedì invece sarà una serata nuova che partirà presto. Si vivrà  una cena dove si potrà sentire cabarettisti e musicisti dall'antipasto a fine cena: una cena di spettacolo dove ballare anche sui tavoli. Finito questo intrattenimento partirà la serata coi Djs che hanno vissuto Astrolabio negli anni '80 e '90 fino all' 1.30. Una serata che inizia presto e finisce presto per permettere alle persone di vivere durante la settimana la notte com'era anni fa. Il venerdì sera avremo artisti internazionali, che tornano a Parma. Per esempio abbiamo confermato nei primi mesi Nicola Fasano (produttore di Pitbull), Steve Edwards (cantante di Bob Sinclar), Milk'n'Sugar, Gigi De Martino del canto della Sirena. Una serata che accontenta un pubblico dai 23 anni in su. Un resident dj importante come Alex Nocera di M20 e un'animazione stellare. Sul sabato invece tutto quello che facciamo il venerdì sarà rapportato ai più giovani con situazioni importantissime grazie all’organizzazione di Gian Paolo Arbelti ed all’importantissimo Maicol Bassi. Abbiamo confermato ad Ottobre l'8  Leonardo Greco di Uomini & Donne, il 15 Renée la Bulgara, il 22 Christian Marchi, il 5 Novembre Nari & Milani , il 12 LE IENE con lo Sconvolts Quiz: tanto da fare ed ascoltare.

Un deciso cambio di rotta rispetto alle proposte delle ultime annate, con un progetto davvero ambizioso di cui Parma aveva bisogno per destare interesse a livello nazionale.
Interesse non solo per la città Parma. Vedo nelle città limitrofe una proposta putroppo non molto florida, vuoi per la situazione economica che pesa in generale sulla societa’, vuoi per la mancata voglia di investire in questo campo. La proposta è rivolta anche alle province vicine. Stiamo facendo accordi di pubbliche relazioni con gruppi de queste province che hanno chiesto di lavorare con noi  come l'importante partnership con la Spiaggia 69 di Reggio Emilia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Quando sarà l'inaugurazione ufficiale del locale e cosa ci puoi svelare della prima serata?
Ti svelerò poco e niente: spero che sia una sorpresa che vi faccia trovare il luogo che vi dicevo prima. L'inaugurazione prima in assoluto sarà sabato 1 Ottobre, poi inaugurerà il mercoledì 5 Ottobre. La settimana successiva, oltre alle normali aperture del mercoledì e del sabato, inaugurerà il giovedì il 13 e il 14 il venerdì.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, un nuovo Decreto tra domenica e lunedì: chiusura alle 22 e lockdown nel week end

  • Coronavirus: chiusure generalizzate e coprifuoco alle 22

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Covid: da lunedì 19 ottobre a Parma al via i test gratuiti nelle farmacie

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

  • Smart working allargato, coprifuoco dalle 22 e chiusura palestre: come potrebbero cambiare le regole anche a Parma

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento