Eventi

buon debutto di rabaglia nell'italiano minienduro

Alla prima uscita sul palcoscenico tricolore il giovane portacolori di SRacing parte con il piede giusto, lasciando intravvedere ampi margini di miglioramento per il futuro.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

Esordio più che positivo quello che ha visto protagonista Christian Rabaglia, nel recente weekend, in occasione del primo atto valevole per il Campionato Italiano MiniEnduro. La tappa di Roccamontepiano, in provincia di Chieti, ha visto il giovane pilota di SRacing tornare al primo vero amore, l'enduro, dimostrandosi decisamente più a suo agio nel fetucciato. Due giornate di gara, caratterizzate da condizioni meteo avverse, hanno visto Rabaglia, in sella alla fida Husqvarna 85, seguita sul campo dal Motocross Team Palù ed iscritta per i colori del team A. M. Crociati Parma, concludere la prima frazione di Sabato al novantacinquesimo posto assoluto su centosettantuno classificati, trentaseiesimo di classe MiniEnduro Senior e novantunesimo nell'Airoh Cross Test. “La prima giornata di gara” – racconta Christian Rabaglia – “è andata bene. Mi sono divertito molto e credo di aver ottenuto un buon piazzamento, essendo al debutto nel Campionato Italiano MiniEnduro. Il cielo era coperto ma non pioveva. Nell'enduro mi trovo decisamente meglio perchè non ci sono tanti salti, il mio vero punto debole quando invece corro nel cross.” Alla Domenica era il maltempo ad ergersi ad assoluto protagonista, riversando pioggia e nebbia sul tracciato di gara, alzando notevolmente l'asticella della sfida tecnica e sportiva. Nonostante il forfait di vari avversari Rabaglia decideva comunque di proseguire, dimostrando la propria tenacia, seppur di giovine età, e concludeva il proprio bilancio con la posizione numero centootto nella generale, su centoquarantasette classificati, trentanovesimo di classe e centonovesimo nella seconda prova dell'Airoh Cross Test. “Domenica le condizioni sono peggiorate di tanto” – sottolinea Christian Rabaglia – “perchè tra la pioggia e la nebbia il percorso era diventato quasi impraticabile. L'ultimo giro della Domenica è stato annullato perchè il tempo era davvero brutto. È stata comunque una bella esperienza.” Gli fa eco il presidente di SRacing, Simone Rabaglia. “Gara tosta, forse una delle più toste che abbia mai fatto Christian” – racconta Simone Rabaglia (presidente SRacing) – “ed è bellissimo poter ammirare la sua tempra, la sua determinazione. In condizioni meteo davvero difficili, specialmente alla Domenica con pioggia e nebbia, ha stretto i denti e non ha mai mollato. Per rendere l'idea basta pensare che l'organizzazione ha annullato l'ultimo passaggio perchè il tracciato era diventato impraticabile. Tempo allucinante. Siamo sicuri che una gara di questo tipo abbia creato un bagaglio di esperienza notevole in Christian e che gli tornerà certamente utile nel futuro. Siamo orgogliosi di lui e del fatto che, nonostante le difficoltà, non abbia mai minimamente pensato di mollare. Bravo, avanti così!”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

buon debutto di rabaglia nell'italiano minienduro

ParmaToday è in caricamento