C’è del marcio in Italia, una riscrittura dell’Amleto mette il dramma di Shakespeare in rapporto con il presente

Un Amleto di oggi, che cerca con forza il vero e svela il marcio che dalla Danimarca, scenario del capolavoro di Shakespeare, si propaga nel mondo presente, nell’Italia del 2019. “Un Principe”, apprezzata riscrittura messa in scena dal drammaturgo e regista Massimiliano Burini per la Compagnia Occhisulmondo, secondo appuntamento di “Punta al Parco”, la rassegna dedicata ai  teenagers sulla scena contemporanea del Teatro delle Briciole Solares Fondazione delle Arti, va in scena al Teatro al Parco sabato 19 gennaio alle 21.

«Abbiamo scelto di sviluppare una drammaturgia che mettesse in evidenza dell'opera shakespeariana la caduta di una stato, il marciume della società, l'avidità e la perdita di responsabilità – dice Burini - . Si, perché se un classico deve servire a qualcosa, a nostro avviso oggi deve essere letto e raccontato, mettendo in evidenza il rapporto che esso ha con la società in cui viene rappresentato. C'è del marcio in Danimarca, c'è del marcio in Italia, c'è del marcio in questa società. Gli uomini dimenticano, troppo impegnati a compiere il loro cammino personale, i loro vizi, i loro desideri, le loro priorità. Dimenticano e uno stato marcisce. Tutto è alla deriva, è la follia. Ognuno di noi è un Principe, circondato da marionette, manipolato dal sistema e in lotta con la sua coscienza. Ognuno di noi è chiamato alla responsabilità. Essere o non essere. Tutto qui».

Lo spettacolo si interroga sull'arte dell'attore, eliminando ogni orpello dalla scena. Lo spazio vuoto e sette interpreti, Daniele Aureli, Amedeo Carlo Capitanelli, Caterina Fiocchetti, Andriy Maslonkin, Greta Oldoni, Samuel Salamone, Matteo Svolacchia, evocano un ambiente, un momento preciso, anche grazie ai costumi di forte carica espressiva di Franscesco Marchetti. Fondata nel 2005, la compagnia OSM Occhisulmondo persegue un teatro che indaga il linguaggio del corpo e il significato del movimento nello spazio, attraverso lo studio delle azioni e dei processi emotivi. Il personale percorso di ricerca della Compagnia si orienta in modo trasversale su piani differenti: lo spazio il corpo, la drammaturgia. Il foyer e il bar del Teatro al Parco aprono un’ora prima e resteranno aperti anche dopo lo spettacolo.

Biglietti: under 20 € 5,50; over 20 € 8. Sconto del 10% al Ristorante Pizzeria «Un posto al sole» presentando il biglietto la sera dello spettacolo. I biglietti si acquistano sul circuito Vivaticket e al Teatro al Parco. Informazioni 0521 992044, www.solaresdellearti.it/teatrodellebriciole.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

I più visti

  • Parma, la mostra di Ligabue inaugura il nuovo spazio espositivo di Palazzo Tarasconi

    • dal 19 settembre 2020 al 30 maggio 2021
    • Palazzo Tarasconi
  • 'Renato Brozzi e la scultura animalista italiana tra Otto e Novecento" al museo Renato Brozzi

    • dal 11 febbraio al 30 maggio 2021
    • Museo Renato Brozzi di Traversetolo
  • corso guide museo guatelli

    • Gratis
    • dal 9 marzo al 13 aprile 2021
    • Museo Guatelli
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    ParmaToday è in caricamento