Al via la prima rassegna cinematografica con le regole dell’Autism friendly

Per la prima volta a Parma è organizzata una rassegna cinematografica dedicata ai ragazzi, del tutto speciale, secondo il sistema dell’Autism friendly. Si tratta di piccoli accorgimenti che però hanno una grande rilevanza per chi soffre dei disturbi dello spettro autistico e di problemi sensoriali, utili a vivere senza problemi l’esperienza del cinema. Le luci in sala non sono spente del tutto e i suoni sono leggermente più bassi del solito. E’ consentito muoversi liberamente nella sala, durante la proiezione, ed è possibile portare cibo da casa. La rassegna, dopo la positiva esperienza pilota del maggio scorso, è organizzata dall’Azienda USL, dal Comune di Parma e da Solares Fondazione delle Arti. Sono cinque gli appuntamenti, tutti al cinema Edison di largo 8 marzo, sempre con inizio alle 16.30.

  Questo il calendario delle proiezioni   

Sabato 23 gennaio “Belle e Sebastien, l’avventura continua”
Sabato 20 febbraio “Iqbal, bambini senza paura”
Sabato 19 marzo “Giotto l’amico dei pinguini”
Domenica 24 aprile “Il piccolo principe”
Sabato 21 maggio “Heidi”

Il costo del biglietto è di 5.5 euro, mentre l’ingresso è gratuito per bambini e ragazzi con certificazione rilasciata ai sensi della Legge 104.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Cinema, potrebbe interessarti

I più visti

  • La musica che fa la storia: inizia la stagione al Campus Industry

    • dal 27 settembre 2019 al 16 maggio 2020
    • Campus Industry Music
  • 'Carosello. Pubblicità e Televisione 1957-1977': al via la mostra alla Magnani Rocca

    • dal 7 settembre al 8 dicembre 2019
    • Fondazione Magnani Rocca
  • Nek al Regio: verso il tutto esaurito

    • 11 dicembre 2019
    • Teatro Regio
  • a parma il natale si tinge di vinile

    • dal 14 al 15 dicembre 2019
    • Circolo Ricreativo Dipendenti Comunali
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    ParmaToday è in caricamento