Festival Verdi 2011: confermato il periodo 1-28 ottobre

Un ballo in maschera, Falstaff, Messa da Requiem e Il Trovatore in forma di concerto gli eventi principali in cartellone. Il calendario dettagliato del Festival e le modalità di vendita saranno presentate nei prossimi giorni

Il Consiglio di Amministrazione della Fondazione Teatro Regio, deliberando il programma di attività del secondo semestre del Teatro, ha dato via libera al Festival Verdi 2011. Il varo del programma - confermata la formula 1-28 ottobre - consentirà di impegnare ancora una volta artisti e maestranze del Teatro Regio, di dare continuità alle collaborazioni con le maggiori istituzioni culturali della città, di confermare l’unione di intenti con Busseto, Fidenza, Fontanellato, Fontevivo, Langhirano e Modena, di mantenere forte il legame con il mondo, in continua evoluzione e decisivo per le economie dei territori, del turismo culturale.

“Sono molto soddisfatto - dichiara il sindaco Pietro Vignali, Presidente del Teatro Regio di Parma -  di aver potuto dare il via, con l’accordo di tutto il Consiglio, a questa nuova edizione del Festival Verdi che si può realizzare grazie al lavoro dei complessi artistici e delle maestranze del Teatro Regio il cui valore è riconosciuto a livello internazionale e la cui professionalità deve essere tutelata. Tutti sappiamo - aggiunge - che il Festival è certamente un momento culturale unico e rappresenta - oggi come non mai - anche uno straordinario volano di crescita economica soprattutto in previsione del Bicentenario imminente del 2013”.

Il programma deliberato è in linea con le alte aspettative degli appassionati di Parma e delle migliaia di turisti da ogni parte del mondo che si concentreranno nella nostra città e rappresenta un ulteriore, importante tassello del percorso che porterà alle celebrazioni del bicentenario verdiano del 2013. Il Consiglio è stato preceduto da una assemblea dei soci che ha stabilito di dare corso ad una ricapitalizzazione del patrimonio della Fondazione così come recentemente annunciato.

Un ballo in maschera, Falstaff, Messa da Requiem e Il Trovatore in forma di concerto gli eventi principali in cartellone. Saranno dodici le recite d’opera a Parma, con due repliche al Teatro Pavarotti di Modena, due gli appuntamenti con la Messa da Requiem al Teatro Farnese di Parma, quattro esecuzioni dell’integrale in forma di concerto de Il Trovatore al Teatro Verdi di Busseto e una al Teatro Magnani di Fidenza, quest’ultima in occasione delle celebrazioni per i 150 anni dall’inaugurazione del Teatro.

Anche per questa edizione, Verdi tra noi, il ricco calendario di attività collaterali ad ingresso libero, concerti, seminari, incontri, animerà le giornate del Festival richiamando protagonisti e giovani talenti dalle Accademie musicali più prestigiose e dai Conservatori di musica di Parma, Bologna, Reggio Emilia, Piacenza, La Spezia, Cremona, Mantova e Verona.

Ancora una volta sarà il concorso di risorse provenienti dal Governo, dai Soci della Fondazione e da Sponsor fortemente determinati a dare continuità e sostegno al Festival Verdi a garantire 28 giorni di opera, musica, incontri dedicati al Maestro per un costo artistico di circa 3 milioni di euro.

Il calendario dettagliato del Festival e le modalità di vendita saranno presentate nei prossimi giorni a Parma e a Roma presso il Ministero per i Beni e le Attività culturali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, un nuovo Decreto tra domenica e lunedì: chiusura alle 22 e lockdown nel week end

  • Coronavirus: chiusure generalizzate e coprifuoco alle 22

  • Covid: da lunedì 19 ottobre a Parma al via i test gratuiti nelle farmacie

  • Smart working allargato, coprifuoco dalle 22 e chiusura palestre: come potrebbero cambiare le regole anche a Parma

  • Parma, quattro giocatori positivi al coronavirus

  • Allerta terapie intensive: a Parma rischio alto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento