Eventi

Dal 9 febbraio i Musei dell'Università di Parma riaprono al pubblico

È richiesta la prenotazione delle visite con almeno 3 giorni di anticipo. Obbligo di indossare una mascherina per i visitatori da 6 anni in su

Da martedì 9 febbraio i Musei dell’Università di Parma, compreso l’Orto Botanico, riaprono al pubblico  dopo una lunga pausa dovuta all’emergenza pandemica. Le visite, nel rispetto  delle norme Anti Covid-19, andranno prenotate con almeno 3 giorni di anticipo utilizzando obbligatoriamente  i moduli online inseriti nel sito di ciascun museo, differenziati a seconda che si tratti di visite individuali e/o di gruppo o di visite per le scuole. Si precisa che il numero degli accessi è regolamentato al fine di evitare assembramenti e che è necessario mantenere la distanza interpersonale di almeno 1 metro.

La registrazione degli accessi avverrà all’atto della prenotazione. Per gruppi in visita autonoma, l’accesso è consentito a un massimo di 10 persone, ferma restando la necessità di una  prenotazione obbligatoria. È fatto obbligo per i visitatori (dai 6 anni in su) di indossare una mascherina di comunità. La visita potrà essere svolta lungo il percorso indicato dalla segnaletica e/o dal personale del museo.

Permane il consueto divieto di toccare teche, oggetti, opere e superfici. Tutte le informazioni sono reperibili sul sito web del Sistema Museale di Ateneo https://www.sma.unipr.it/it/ dove è possibile avere informazioni sulle altre iniziative on air in corso https://www.facciamoconoscenza.unipr.it/.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal 9 febbraio i Musei dell'Università di Parma riaprono al pubblico

ParmaToday è in caricamento