dall'enduro al motocross, rabaglia non si ferma

Non si è ancora spento l'eco del debutto nel Campionato Italiano MiniEnduro che per il pilota di SRacing è ora di concentrarsi sul Campionato Regionale MX Emilia Romagna.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

Seppur il meteo possa pensarla diversamente il periodo che sta vivendo Christian Rabaglia è decisamente caldo. Nemmeno il tempo di godersi l'esordio, più che positivo, nel Campionato Italiano MiniEnduro, lo scorso weekend con la tappa di Roccamontepiano, che è già tempo di tornare a focalizzarsi sul Campionato Regionale MX Emilia Romagna. Domenica 2 Giugno, sul tracciato di Castelvetro, andrà il scena il quarto round stagionale ed il giovane alfiere di SRacing si presenterà certamente carico, grazie alla due giorni abruzzese. “Due gare in due settimane, è bellissimo” – racconta Christian Rabaglia – “e non vediamo l'ora di iniziare questa nuova avventura. Avendo corso due giorni ed essendo stato per tanto tempo sulla moto sono convinto che sia stato un ottimo allenamento. Questo mi permetterà di essere più preparato a Castelvetro, sperando di ripetere la bella prestazione di Campogalliano.” Gli ottimi segnali di crescita dimostrati proprio nell'ultimo atto del regionale, con Rabaglia al comando della categoria Minicross 85 Promo per alcuni giri, saranno punto di partenza per l'appuntamento reggiano. Confermato il pacchetto tecnico e sportivo con il pilota di Tizzano Val Parma che tornerà in sella alla fida Husqvarna 85, seguita sul campo dal Motocross Team Palù. Nonostante le poche gare all'attivo il giovane rider, sostenuto anche dal motoclub Newenza, si presenterà al cancelletto di partenza, Domenica prossima, dal settimo posto della classifica provvisoria di campionato, a quota settecentotrenta punti, con immutate possibilità di puntare, quantomeno, al gradino più basso del podio. L'evento di Castelvetro, considerato dagli addetti ai lavori come uno tra i più insidiosi, si rivela come ideale banco di prova per confrontare il livello di crescita, con la concorrenza, senza mai far mancare l'umiltà e la grinta di chi non vuol smettere di imparare. “Non ho mai corso a Castelvetro” – aggiunge Christian Rabaglia – “ma, vista la mia poca esperienza, quasi tutti i tracciati sono nuovi per me. Non ho nemmeno avuto la possibilità di vedere la pista. Sentendo chi la conosce mi è stato detto che è molto insidiosa, con molti salti, ed è forse la più tosta di tutto il campionato. Spero di riuscire ad ottenere un buon risultato per poter ringraziare SRacing e tutti i partners che mi permettono di affrontare questo campionato.” Gli fa eco Simone Rabaglia, presidente di SRacing. “Sappiamo che Castelvetro sarà molto impegnativa per Christian” – racconta Simone Rabaglia (presidente SRacing) – “e ci aspettiamo che tenga la posizione e che possa compiere un passettino in avanti, specialmente per i salti. Parte già allenato dalla scorsa settimana.”

Torna su
ParmaToday è in caricamento