emozioni in arte. collettiva di fotografia urban explorer e arte contemporanea

L’ associazione UCAI sezione di Parma è lieta di presentare l’ esposizioneEMOZIONI IN ARTECollettiva di fotografia di Urban Explorer e Arte ContemporaneaFoto di:Manuela ArcariAntonio PiazzaAlessandro PioliDaniele SpinosaQuadri e sculture di:Stefano PolastriINAUGURAZIONE SABATO 8 GIUGNO 2019 alle ore 11.00 presso GALLERIA S. ANDREA Via Cavestro 6, Parma Dall’ 8 al 20 giugno 2019 Con il Patrocinio del Comune di Parma – Assessorato Cultura In collaborazione con Parmafotografica Associazione culturale

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

Un’ esposizione misteriosa, affascinante e poetica inaugurerà sabato 8 giugno alle ore 11 presso la Galleria S. Andrea a Parma. Un percorso tra alcuni luoghi abbandonati italiani attraverso gli scatti fotografici, sia a parete sia stampati in formati autoportanti di grandi dimensioni, di quattro esponenti del movimento Urban Exploration Italia. I parmigiani Manuela Arcari, Antonio Piazza, Alessandro Pioli e il mantovano Daniele Spinosa, avvicinatesi al movimento Urbex negli ultimi anni, sono mossi dalla curiosità e dal desiderio di scoperta alla ricerca di antichi edifici, come ville o chiese, e di aree industriali e architetture dismesse, disabitate e inutilizzate, in cui il tempo pare essersi fermato e l’essenza degli oggetti immobili e impolverati prende vita attraverso l’attenta osservazione dei loro obiettivi. In dialogo con queste immagini, allestite nella navata centrale della ex chiesa, saranno invece collocati nell’area una volta destinata all’altare i dipinti allusivi a paesaggi di natura senza tempo e alcune estatiche sculture del modenese Stefano Polastri. Ognuno dei 5 partecipanti proviene da un personalissimo percorso di formazione ma una profonda passione li unisce fin dalla più giovane età: Manuela Arcari chiese all’età di 9 anni in regalo una macchina fotografica; Stefano Polastri si avvicinò presto al disegno e alla pittura proseguendo poi “a bottega” nello studio del pittore Remo Bavieri; Antonio Piazza ha fin dal 1982 sperimentato macchine fotografiche, tecniche e soggetti; Daniele Spinosa fin da piccolo è sempre stato affascinato dai luoghi carichi di storia; infine si può affermare che per un incontro d’amore, con la ragazza diventata poi sua moglie, Alessandro Pioli si sia avvicinato alla fotografia trasformandola in 15 anni in una vera e propria attitudine. Orari di apertura, ingresso libero: da martedì a sabato 10-12 e 16-19; domenica 16-19; lunedì chiuso Contatti: tel. 0521-228136

Torna su
ParmaToday è in caricamento