febbre a 90 e laboteck opening con la fleur

Al Campus Industry Music, nel fine settimana un appuntamento che guarda al revival anni '90, venerdì 18 ottobre, e uno che si proietta nel futuro, sabato 19 ottobre, con la prima serata del gruppo Laboteck, che festeggia questo nuovo inizio con il dj set de La Fleur.

Venerdì, per "Febbre a 90", passeranno nel locale di Largo Simonini tutti i grandi successi del decennio che sta vivendo una riscoperta sia da parte delle nuove generazioni che da parte di chi quegli anni li ha vissuti. In programma, tra gli altri, i brani di Articolo 31, Spice Girls, 883, Gigi Dag, Alexia, Scatman, Backstreet Boys, Eiffel 65, Lunapop e Ricky Martin. Autobus gratuito dal centro di Parma, solo su prenotazione inviando un messaggio whatsapp al +39 3331514374. Prevendite a 7 euro, 10 euro il giorno dell'evento. Apertura alle 23.
Sabato, torna a Parma lo storico gruppo Laboteck, che quest'anno festeggerà 10 anni di attività e di feste organizzate in città. Per celebrare l'apertura di stagione, proporranno un'ospite di fama internazionale: La Fleur. La dj e producer svedese viene da una lunga serie di esperienze in tutto il mondo, con partecipazioni a grandi festival di musica elettronica come Warehouse Project, Melt! Festival, Junction 2, Fusion Festival, Elrow, Ultra Music Festival Miami, Resistance Ibiza, Loveland e Sonus Festival. Biglietti a 8 euro in prevendita, 10 euro in cassa entro l'1:00, 12 euro in cassa dopo l'1:00. Apertura porte alle 23:30, supporto a cura di Lerry L e Miloteck.

Per dettagli sui prezzi e prevendite e per restare aggiornati sul calendario in continuo aggiornamento: www.campusindustrymusic.com

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Parma, la mostra di Ligabue inaugura il nuovo spazio espositivo di Palazzo Tarasconi

    • dal 19 settembre 2020 al 30 maggio 2021
    • Palazzo Tarasconi
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    ParmaToday è in caricamento