menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ferenc Körmendi: un'avventura a Budapest

Torna un classico della letteratura mitteleuropea degli anni 30, che ha sedotto centinaia di migliaia di lettori nel mondo. La presentazione presso la Sala Conferenze del Convitto Nazionale Maria Luigia

Torna un classico della letteratura mitteleuropea degli anni 30, che ha sedotto centinaia di migliaia di lettori nel mondo, tradotto in 22 lingue.

Il romanzo tratteggia un avvincente e appassionante affresco in un’Europa lontana, eppure straordinariamente familiare, dove si scontrano i sogni e le utopie, il desiderio di successo e il pervasivo, innocente sapore della seduzione.

Budapest, 1929. Un gruppo di amici ex liceali è solito, da anni, ritrovarsi in un caffè, per condividere sogni e delusioni, progetti e battaglie. Il leader del gruppo è Kelemen, il quale, casualmente, scopre che un loro vecchio compagno di scuola, piuttosto mediocre, Anton Kádár, ha fatto fortuna in Sud Africa, dove è proprietario di ville e conduce una vita agiata. Il gruppo decide di scrivergli una lettera, all’indirizzo che compare in una foto, per invitarlo a Budapest e usufruire, con l’inganno, del suo potere e della sua richezza.

Ferenc Körmendi (Budapest 1900 – Bethesda, Maryland 1972), dopo aver terminato gli studi di storia e di diritto, ma anche di estetica e musicologia, si dedicò al giornalismo. Con il suo primo romanzo Un’avventura a Budapest, vinse nel 1932 un premio internazionale. Ostile al “terrore bianco” dei governi pseudo democratici, così come al razzismo nazista, nel 1939 si trasferì in Inghilterra. Altri suoi romanzi di grande successo: La generazione felice (1934), Peccatori (1936), Incontrarsi e dirsi addio (1937)

Presiede:

Carla Corradi Musi, titolare della Cattedra di Filologia Ugro-Finnica, Università di Bologna

Introduce:

Nicola de Girolamo, Presidente Associazione Culturare Italo-Ungherese di Bologna
Presidente Associazione Culturale

Presenta:

Giorgio Pressburger: scrittore, sceneggiatore e regista. Autore della Postfazione del libro

La presentazione avrà luogo sabato 12 febbraio 2011 alle ore 17.00 presso la Sala Conferenze del Convitto Nazionale Maria Luigia.

 


 
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Fidenza Village: aperta una cantina con cucina Signorvino

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Ritrovato il corpo di Andrea Diobelli

  • Cronaca

    Montagna stregata: altra vittima sul Marmagna

  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma 157 casi 5 decessi

  • Sport

    Ennesima rimonta, il Parma non sa più vincere: con lo Spezia finisce 2-2

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento