immagini & atmosfere

Le mappe sentimentali di Gabriele Cicognani, Paolo Mancini, Paola Maggiorelli attraverso pittura e fotografia. Presentazione a cura della Dott.ssa Annalisa Mombelli

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

L'associazione UCAI Sezione di Parma è lieta di presentare la mostra IMMAGINI E ATMOSFERE di GABRIELE CICOGNANI PAOLO MANCINI PAOLA MAGGIORELLI INAUGURAZIONE SABATO 15 SETTEMBRE 2018 ALLE ORE 17 presso GALLERIA S.ANDREA via Cavestro 6, Parma Dal 15 al 27 settembre 2018 Orari ad ingresso libero: da martedì a sabato 10-12 e 16-19; domenica 16-19; lunedì chiuso Continuano gli appuntamenti all'insegna dell'arte presso la Galleria S. Andrea con la seconda esposizione della nuova programmazione autunnale dedicata a pittura e fotografia che inaugura sabato 15 settembre alle ore 17.00 dal titolo “Immagini & Atmosfere”. La mostra presentata dalla Dott.ssa Annalisa Mombelli, storica dell'arte, è un percorso, quasi una sorta di viaggio tra le manifestazioni dell'animo dei tre artisti. Infatti come spiega nel testo critico “Sono immagini d’atmosfera quelle proposte da Gabriele Cicognani, Paolo Mancini e Paola Maggiorelli, poiché rendono visibile un’idea, un miraggio, una fantasia, una visione, un ricordo, espressioni di un realismo che trascende il solo dato tangibile, attraverso giochi di luce, accostamenti cromatici e un’ intuizione compositiva di linee e punti di fuga profondi offerti dalla natura o dall’ intervento dell’uomo in essa e colti con sensibilità. Sono immagini che trasmettono la sensazione di una sospensione temporale e di un lungo respiro, quasi un fermo immagine di un fotogramma narrativo, in cui si fanno strada suggestioni artistiche da conoscitori appassionati della storia dell’arte contemporanea. I dipinti a olio sulla juta di G. Cicognani sono come “istantanee" della memoria, realizzati con cura e attenzione ai dettagli nelle pennellate dense (…). I soggetti sia paesaggistici sia di figura nei dipinti di Mancini sono invece i veri ed unici protagonisti della tela. Nel paesaggio non c’è traccia dell’essere umano e le campiture di colore caratterizzanti colline, laghi e cieli occupano uno spazio preponderante (…). Lo sguardo di architetto caratterizzato da punti di fuga lontani e giochi di linee è presente nelle fotografie di Paola Maggiorelli con concretezza e solidità (…). Le opere di questi tre artisti non sono esclusivamente descrittive ma riguardano più la percezione di un luogo e della realtà, che non la sua catalogazione in contesti riconoscibili, una sorta di “mappatura sentimentale" composta da sistemi aperti. Sono infatti tre diversi sguardi sulla realtà ma in una direzione di apertura: dal basso verso l’alto, da un punto fermo verso l’infinito, dall’interno all’esterno, per sfiorare e risuonare con altre interiorità”. La mostra è visitabile fino a giovedì 27 settembre.

Torna su
ParmaToday è in caricamento