Incontro con Chierici e Salvi

Un appuntamento importante quello di martedì 22 marzo alla Corale Verdi (vicolo Asdente 9) alle ore 21 con Cesare Salvi e Maurizio Chierici per riflettere e motivare le ragioni del NO alla deriva autoritaria e plebiscitaria imboccata dal governo Renzi con l’Italicum, una legge elettorale sfascista peggiorativa rispetto allo stesso Porcellum, e con una manomissione profonda della nostra Costituzione, 40 articoli della seconda parte, quella che disegna i delicati strumenti e istituti della nostra democrazia attraverso cui prendono corpo gli stessi diritti e valori della prima parte.

Cesare Salvi, ordinario di diritto civile presso l’Università di Perugia ha iniziato la sua lunga attività politica nelle file del PCI nel 1971 poi proseguita nel PDS e nei DS all’interno della quale ha dato vita alla corrente “Sinistra DS per il socialismo” per poi confluire nel 2009 nella Lista Comunista Anticapitalista. È stato senatore ininterrottamente dal 1992 al 2008, ministro del lavoro e della previdenza sociale nei governi D’Alema e Amato (1999- 2001).

Porta la sua firma la legge che ha introdotto la protezione del danno biologico e il riconoscimento dei lavori usuranti ai fini della riduzione dell’età pensionabile. Autore di molti saggi politici , da “La rosa rossa” Mondadori, 2000 al più recente “Capitalismo e diritto civile” Il Mulino , 20125.

Maurizio Chierici, giornalista, inviato speciale, scrittore ha iniziato la sua lunghissima carriera alla Gazzetta di Parma come cronista e critico cinematografico (1958-1961) poi inviato speciale del Giorno (direttore Italo Pietra), del Resto del Carlino (direttore Enzo Biagi), della Rai Uno Tv a New York (direttore Sergio Zavoli). Per 30 anni corrispondente per il Corriere della Sera Medio Oriente, America latina, Vietnam, Pechino . Editorialista per l’Unità (2002-2009) . Dal 2009 editorialista e inviato del Fatto quotidiano.

Docente all’Università di Parma in Teoria e tecniche del linguaggio giornalistico , ha insegnato per due anni giornalismo pratico a Cartagena de las Indias, Colombia, chiamato dallo scrittore Gabriel Garcia Marquez.

Autore di molti saggi , da “Malgrado le amorevoli cure” , Einaudi, 1076, a “Arafat e i guerriglieri della speranza”, Mondadori, 1979 (premio Heidelberg 1981), a “La pelle degli altri” Rizzoli 1985 (premio Unicef, Parigi) fino a “La scommessa delle Americhe, Einaudi, 2008. Firmatario dell’appello dei Cattolici per il No nel Referendum Costituzionale.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

I più visti

  • Parma, la mostra di Ligabue inaugura il nuovo spazio espositivo di Palazzo Tarasconi

    • dal 19 settembre 2020 al 30 maggio 2021
    • Palazzo Tarasconi
  • 'Renato Brozzi e la scultura animalista italiana tra Otto e Novecento" al museo Renato Brozzi

    • dal 11 febbraio al 30 maggio 2021
    • Museo Renato Brozzi di Traversetolo
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    ParmaToday è in caricamento