menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bonifica, incontro del Consorzio Parmense con il Ministro Galletti

Si è svolta oggi nella Sala Polifunzionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri a Roma la presentazione del report "Manutenzione Italia: Consorzi di bonifica in azione per #Italiasicura - Piano 2015 per la Riduzione del Rischio Idrogeologico"

Si è svolta oggi  nella Sala Polifunzionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri a Roma la presentazione del report "Manutenzione Italia: Consorzi di bonifica in azione per #Italiasicura - Piano 2015 per la Riduzione del Rischio Idrogeologico": all'incontro hanno preso parte i Consorzi di Bonifica di tutta Italia.

Alla conferenza stampa sono intervenuti: Gian Luca Galletti- Ministro Ambiente e Territorio; Angelo Rughetti- Sottosegretario Semplificazione e Pubblica Amministrazione;  Giovanni La Via- Presidente Commissione Ambiente Unione Europea; Erasmo d'Angelis - CapoStruttura Missione #italiasicura contro il Rischio Idrogeologico; Francesco Vincenzi - Presidente A.N.B.I. (Associazione Nazionale Bonifiche e Irrigazioni).

”L'ingente piano nazionale contro il dissesto idrogeologico presentato stamane a Roma dai Consorzi di Bonifica (ANBI) al Governo Renzi attraverso l'Unità di Missione guidata da Erasmo D 'Angelis sarà valutato con estrema attenzione dal Ministero dell’Ambiente, cantiere per cantiere, per individuare al più presto le priorità su cui operare in un’ottica di prevenzione e non solo emergenziale”. Queste le parole del Ministro Galletti a Palazzo Chigi nel corso dell’incontro che ha identificato oltre 3335 nuovi cantieri straordinari per un ammontare complessivo di circa 8,5 miliardi.
 
Un conto salato in cui Parma pesa per 122 milioni per oltre 100 interventi, che saranno ora concertati in base alle priorità territoriali , con la regione Emilia Romagna. “Una concertazione – ha sottolineato il direttore della Bonifica Parmense Meuccio Berselli – velocizzata burocraticamente rispetto al recente passato grazie anche all’impegno dello stesso Ministro. Trasmetteremo all’istante i progetti esecutivi e cantierabili per il parmense alla Regione per essere tra i primi in grado di firmare la convenzione tra Stato e Regione per accedere poi ai finanziamenti della nuova struttura del Governo unità di missione” .
 
“Per la prima volta concretamente da parte del governo, attraverso l’azione attenta del Ministro Galletti, c’è una vera e propria accelerazione e snellimento delle norme per avere una maggiore certezza nei finanziamenti – ha rimarcato Il presidente del Consorzio della Bonifica Parmense Luigi Spinazzi – . Ora nell’ottica di un vero e proprio stop del consumo del suolo è opportuno passare dalle parole ai fatti con la collaborazione di tutti. Questa unità di missione sembra ciò che in piccolo stiamo chiedendo dall’alluvione del Baganza  di ottobre, ovvero un coordinamento unico di prevenzione: speriamo di arrivarci anche qua”. Rimane poi l'incognita dei fondi disponibili per dare concreta attuazione ai progetti in essere fondamentali per una concreta azione di prevenzione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: stop ai diesel Euro 4 fino a venerdì 5 marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Ponte della Navetta, Alinovi al Ministero: “Aprirlo entro Pasqua”

  • Attualità

    Aree verdi: 250 mila euro per i nuovi giochi bimbi

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento