La cina è più vicina: James Su e Andrea Dami a Fontanellato

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

Dall'immaginario alla realtà. Potrebbe essere ispirato anche ai Castelli del Ducato di Parma e Piacenza - ed in particolare alla Rocca Sancitale di Fontanellato un padiglione di Yukylin-land, il più grande parco divertimenti a tema Castelli progettato in Cina, a Kunshan nell'area metropolitana di Shangai. Si è svolto a inizio marzo un incontro blindato tra l'imprenditore del Sol Levante James Su, il Vice Presidente dell'Associazione Castelli del Ducato Domenico Altieri sindaco di Fontanellato, un rappresentante dei Gestori della Rocca Sanvitale ed il dott. Edoardo Pepino in rappresentanza dell'editore Franco Maria Ricci, che proprio a Fontanellato aprirà nel 2014 il suo straordinario labirinto. Era presente all'incontro anche Andrea Dami, l'editore che ha portato nelle librerie italiane pubblicazioni di qualità per bambini e ragazzi: è proprio Dami, infatti, che sta accompagnando James Su in visita alle più interessanti realtà italiane "per donargli suggestioni, spunti nuovi ed una conoscenza reale di ciò che di unico offre lo Stivale".

Mr. Su è rimasto molto colpito dalla Camera Ottica, dall'acqua che ancora circonda la Rocca Sanvitale, dai grandi camini e dagli antichi arredi nobiliari del maniero, oltre che dall'enogastronomia peculiare del territorio.

Associazione Castelli del Ducato, Comune di Fontanellato, Dami Editore, Franco Maria Ricci in un comunicato stampa congiunto hanno evidenziato come sia "un segnale molto positivo che la Cina guardi all'unicità dei Castelli del Ducato di Parma e Piacenza in rappresentanza dell'Italia. Se altri padiglioni del parco tematico cinese saranno ispirati ad architetture francesi, tedesche o britanniche, in una sorta di grand tour europeo, la suggestione italiana potrebbe trovare radici proprio in questo territorio. Stiamo lavorando per questo, per il bene comune e diffondere la cultura e l'arte italiana anche in Oriente".

"Se la popolazione cinese attraverso un enorme parco tematico conoscerà sotto il profilo dell'intrattenimento la tipologia dei nostri Castelli - ha concluso Domenico Altieri, sindaco di Fontanellato e Vice Presidente dell'Associazione Castelli del Ducato - sarà un eccezionale veicolo a livello di immaginario collettivo per promuovere rocche, fortezze e manieri unici al mondo che solo qui potranno poi essere visitati in tutta la loro bellezza e autenticità. Abbiamo dato a Mr. Su materiale iconografico e contenutistico di tutti i 22 Castelli. Dal parco tematico si potrebbe sviluppare, nel tempo, un flusso di turismo reale che ci interessa moltissimo intercettare".

"Il popolo Cinese sta progredendo, nei consumi e nei comportamenti, con una rapidità a dir poco impressionante. Forse come mai è successo a nessun altro popolo nella storia dell'umanità - ha sottolineato l'editore Andrea Dami - ma questa velocità spesso costringe i Cinesi a viaggiare su binari prestabiliti che impediscono ai viaggiatori di fare deviazioni, rallentare, guardarsi intorno e capire il giusto valore di tutto quello che ci circonda. Perché non tutte le cose che ci circondano sono uguali. Quando il mio amico editore James Su, che pubblica i libri Dami in Cina fin dal 1997, mi ha parlato del suo viaggio in Germania per andare a vedere i castelli 'più famosi del mondo', gli ho segnalato che in Italia i castelli sono altrettanto belli fuori, ma sono sicuramente più ricchi di contenuti e di storia all'interno. I Cinesi, in questa loro fase di crescita, hanno dei riferimenti molto precisi, imposti dalle strategie di marketing del nostro meccanismo consumistico, che influenzano le loro scelte e i loro comportamenti: il vino è francese, la moda è italiana, i castelli…sono nordici. Oppure li ha inventati la Disney nei loro parchi! Infatti, quando viaggiano in Italia, vanno a Roma, Firenze, Venezia, dove non ci sono dei castelli veri e propri e quindi non li conoscono. Ne ignorano l'esistenza, perché nessuno reclamizza i castelli italiani in Cina. Per convincere il mio amico cinese che avrebbe dovuto vedere almeno un castello in Italia, gli ho mandato una serie di foto dei nostri manieri e lui ha deciso di visitarne solo uno: Fontanellato. E' inutile che racconti di quanto lui sia rimasto colpito dalla bellezza, dalla genialità e dall'unicità della Rocca e dei suoi contenuti. Oltre che dalla coerenza dell'ambiente circostante. Speriamo tutti che James Su possa dare un degno spazio alla Rocca di Fontanellato all'interno del suo progetto, perché se così fosse, automaticamente il popolo cinese potrebbe godere di uno dei più bei gioielli della storia Italiana. E di conseguenza, potrebbe decidere di venire a visitare il territorio di Fontanellato e, di rimando, scoprire che attorno ce ne sono altri 21, i Castelli del Ducato di Parma e Piacenza, incontrando l'Italia 'vera', al di fuori dei circuiti turistici delle grandi città".

L'Associazione Castelli del Ducato ha dato, infatti, a Mr. Su ampio materiale che illustra i Castelli del Ducato di Parma e Piacenza. La Rocca Sanvitale è sede dell'Associazione Castelli del Ducato di Parma e Piacenza.

Info. Associazione Castelli del Ducato
+39 0521.823220 / 823221

Ufficio Stampa
Associazione Castelli del Ducato di Parma e Piacenza
Dott.ssa Francesca Maffini
segreteria@castellidelducato.it
ufficiostampamaffini@libero.it

insieme a
Ufficio Stampa Ricci Editore/Masone
Ufficio Stampa Dami Editore

Il presente testo è stato autorizzato da Associazione Castelli del Ducato di Parma e Piacenza, Comune di Fontanellato, Dami Editore, Franco Maria Ricci.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento