la gentilezza come esperienza di vita

Il settimo incontro del ciclo di formazione filosofica Pensare la Vita avrà luogo lunedì 3 aprile alle ore 18 al Cinema Astra di Parma. Nel calendario del corso è avvenuto un cambio di programma: l'intervento di Alberto Meschiari è stato anticipato al 3 aprile e quello di Ursula Thun posticipato al 10 aprile. 
 L'intervento del prossimo lunedì sarà tenuto Alberto Meschiari, già ricercatore di Filosofia presso la Scuola Normale Superiore di Pisa, autore saggi scientifici e romanzi, che da quindici anni sviluppa una propria "etica del reincanto". La sua lezione è intitolata "La gentilezza come esperienza di vita". «A volte la gentilezza sorge spontanea dalla malinconia che si accompagna alle ferite dell'anima. Perché la malinconia, che fa parte indissolubilmente della condizione umana, ci allontana dalle cose banali della vita. La gentilezza è l'espressione di una possibile simpatia verso l'esistenza. Quando sono gentile con qualcuno, sfioro una parte più profonda di me. Questa è la poesia dell'esistenza. Riconoscere che la nostra anima è anche fuori di noi, significa creare degli spazi ulteriori dove essere, in cui andare ad abitare. La gentilezza crea questi spazi fuori di noi. La gentilezza si rivolge sempre a un tu, a un individuo, non a una categoria o a una collettività» (dall'abstract della lezione). Modera Letizia Dazzi già docente di Filosofia nei licei e presidente dell'associazione Da zero all'infinito.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Parma, la mostra di Ligabue inaugura il nuovo spazio espositivo di Palazzo Tarasconi

    • dal 19 settembre 2020 al 30 maggio 2021
    • Palazzo Tarasconi
  • 'Renato Brozzi e la scultura animalista italiana tra Otto e Novecento" al museo Renato Brozzi

    • dal 11 febbraio al 30 maggio 2021
    • Museo Renato Brozzi di Traversetolo
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    ParmaToday è in caricamento