La montagna in chiaroscura ai Diari

Venerdi 15 dicembre alle ore 18, per la Rassegna Racconti di Natale, presentazione del libro di Alberto Bregani “La montagna in chiaroscuro. Piccolo saggio sul fotografare tra cime e sentieri.”(Ediciclo).
Incontro con l'autore e letture ad alta voce seguendo il tema delle emozioni dei colori del bianco e nero suscitate dai paesaggi montuosi tra luoghi senza tempo e senza meta lungo i sentieri e i pensieri che l'autore ha attraversato negli ultimi anni, con l'intento di raccontare la sua personale visione di montagna anche attraverso ciò che l'occhio del fotografo è in grado di fermare. Pagine che richiamano non solo suggestioni di luoghi nascosti, ma restituiscono un'idea del tutto personale del modo di fare esperienza del paesaggio e di viverne le emozioni attraverso i suoi colori, il bianco e il nero, a seconda dei diversi periodi dell'anno richiamando metaforicamente la ciclicità delle fasi dell'esistenza.

"Montagna e fotografia. È girovagare dentro e fuori il bosco, sopra e intorno alle montagne, tra cime e sentieri, senza meta, senza tempo, seguendo il sole che gira, le nuvole che vanno e vengono, in un gioco di chiaroscuri ogni momento diverso, sopra la neve, dentro la roccia. In ogni scatto tanto silenzio e molta anima. È come se ogni volta io fossi dentro le montagne e dentro la fotografia allo stesso tempo."
Questa la filosofia di Alberto Bregani, apprezzato e conosciuto fotografo di montagna in bianco e nero, che con questo libro invita il lettore a seguirlo sui suoi sentieri tra terra e cielo, condividendo pensieri e riflessioni, ricordi e aneddoti, alla ricerca di quella particolare luce che ogni montagna porta con se, dei suoi suggestivi chiaroscuri, regalandoci ogni volta cosi tanta bellezza da riempirci gli occhi di stupore.

Alberto Bregani, considerato tra i più puri e validi interpreti della fotografia di montagna in bianco e nero, è cresciuto a Cortina d’Ampezzo, nel cuore delle Dolomiti. È Accademico del “GISM” Gruppo Italiano Scrittori di Montagna, accademia di arte e cultura alpina che raggruppa personaggi e artisti che hanno contribuito ad accrescere e valorizzare la cultura di montagna. Sue fotografie sono presenti in musei, collezioni private in Italia e all’estero. Dal 1998 vive con la famiglia a Milano, ma la sua base operativa è sempre tra le montagne, a Madonna di Campiglio, al cospetto delle Dolomiti di Brenta.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Parma, la mostra di Ligabue inaugura il nuovo spazio espositivo di Palazzo Tarasconi

    • dal 19 settembre 2020 al 30 maggio 2021
    • Palazzo Tarasconi
  • 'Renato Brozzi e la scultura animalista italiana tra Otto e Novecento" al museo Renato Brozzi

    • dal 11 febbraio al 30 maggio 2021
    • Museo Renato Brozzi di Traversetolo
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    ParmaToday è in caricamento