Colorno, da stasera l'Hamlet' visionario di Lenz alla Reggia

Fino al 16 ottobre la storica compagnia di ricerca parmigiana propone il classico testo shakesperiano interpretato da un gruppo di ex degenti psichiatrici, in collaborazione con l'Ausl di Parma

Hamlet di Lenz Rifrazioni

 Arte e sensibilità. Lenz Rifrazioni, storica compagnia teatrale di sperimentazione e ricerca di Parma, prosegue nel suo personalissimo percorso di indagine intorno alla realtà del teatro e della follia con la messa in scena del classicissimo Hamlet di Shakespeare, reinterpretato dalla creatività di un gruppo di ex-lungo degenti psichiatrici del manicomio di Colorno. Un luogo simbolo della cittadina in provincia di Parma, il Piano Nobile della Reggia, ospiterà le repliche della nuova creazione di Maria Federica Maestri e Francesco Pititto, direttori artistici del teatro.

Da stasera, martedì 11 ottobre a lunedì 16 ottobre alle ore 21 (con pausa di venerdì 14) lo spettacolo verrà messo in scena per un numero limitato di spettatori: per questo motivo è obbligatoria la prenotazione telefonica (0521 270141). Il progetto, nato nel 1999 è condotto in collaborazione con il Dipartimento di Salute Mentale dell'Ausl di Parma, e giunge quest'anno alla sua ultima fase, dopo la messa in scena di numerosi testi, sempre interpretati da un gruppo di attori che fanno riferimento ad una struttura riabilitativa di Pellegrino Parmense.

Qui sotto pubblichiamo la gallery delle prove in corso di Hamlet alla Reggia di Colorno


In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La psicosi della banda armata di spranghe: ma è solo una fake social

  • Si schiantano in auto contro un tir in A1: muoiono una 24enne incinta e il suocero 76enne

  • VIRUS CINESE | CASO SOSPETTO A PARMA: donna al Maggiore

  • "Fascista di m... ti prendo a schiaffi": candidata della Lega aggredita e minacciata a Sissa

  • Bollo auto, sconti e nuova modalità di pagamento: cosa cambia nel 2020

  • Fontanellato, operaio investito da un muletto: 59enne gravissimo al Maggiore

Torna su
ParmaToday è in caricamento