liricamente pittorico

Quando l' Opera incontra la pittura

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

L’associazione UCAI è lieta di presentare la collettiva delle allieve della SCUOLA D’ARTE CANFORINI in LIRICAMENTE PITTORICO Quando l’ Opera incontra la pittura INAUGURAZIONE SABATO 25 MAGGIO 2019 ALLE ORE 17.00 presso GALLERIA S.ANDREA Via Cavestro 6, Parma DAL 25 MAGGIO AL 6 GIUGNO 2019 Orari di apertura: da martedì a sabato 10-12 e 16-19; domenica 16-19; lunedì chiuso L’associazione UCAI Sezione di Parma è lieta di presentare “Liricamente Pittorico” la collettiva delle allieve della scuola Canforini che come ogni anno si cimentano in una tematica per realizzare dipinti e sculture ex novo. Quest’anno è l’opera lirica ad aver offerto lo spunto di esecuzione della trentina di allieve espositrici. Come ha scritto Francesca Ferrari, collaboratrice di Mariangela Canforini all’interno della Scuola d’arte, “Il recitar cantando ha accompagnato e dominato quasi cinque secoli di storia dello spettacolo con un successo senza pari in tutte le classi sociali e in tutto il mondo. Le ragioni di questo successo, candidato peraltro a diventare patrimonio immateriale dell'umanità, sono in quella che oggi potremmo sinteticamente definire come la multimedialità. Opera lirica, melodramma, romanza, sono infatti ancora nel presente un modo insuperato di coniugare in un'unica performance canto e musica, poesia e danza, arte scenica, pittura e scultura. Un coinvolgimento che, al culmine del suo successo planetario raggiunto nei teatri del secolo scorso, è riuscito ad affermarsi come media globale di un'epoca. Presente in ogni casa, nella quotidianità che rendeva vive le città: nelle strade, nelle botteghe, nei salotti. Un fermento culturale assoluto di cui Parma, col suo Regio, può essere significativamente considerata un epicentro al livello delle grandi capitali europee. La Scuola d'Arte Mariangela Canforini, al termine del suo percorso annuale di insegnamento, ha coinvolto attorno a questa idea una collezione di pitture e sculture che oggi presenta all'attenzione della città. Opere che nascono da emozioni e ricordi legati a quelle armonie e ai fasti di rappresentazioni giustamente considerate immortali, in un'ottica del fare artistico capace di interpretare una personale contemporaneità nella propria stessa tradizione.

Torna su
ParmaToday è in caricamento