Mega Mouth Festival

Venerdi 5 Giugno dalle ore 22 "App" Circolo Arci Colombofili

Si inizia alle 22:00 con DJ CASH (TEMPELHOF), aka Luciano Ermondi, è la metà esatta dei Tempelhof, progetto elettronico che si è imposto non solo in Italia ma anche all'estero come artefice di innovazione sonora. La sua selecta è la celebrazione di un’ecletticità rara, frutto degli ascolti più svariati: Dal jazz al funk, dall’ambient alla techno, passando per l’elettronica e la sperimentazione in genere. 

▲▲▲  ABOVE THE TREE & DRUM ENSEMBLE DU BEAT ▲▲▲

Above The Tree è dall’origine il progetto solista di Marco Bernacchia (questo il suo nome all’anagrafe di Senigallia), uno dei personaggi più singolari e misteriosi del nuovo millennio musicale italiano, un musicista che sfugge alle definizioni. Un avanguardista della sperimentazione e della mistificazione sonora. Dopo un paio di album, la fama di Above The Tree è andata allargandosi a macchia d’olio, anche grazie a particolarissime esibizioni live, nelle quali si presenta con il volto coperto da una maschera. l duo Drum Ensemble Du Beat, al secolo Edoardo Grisogani ed Enrico “Mao” Bocchini, è il supporto percussivo, sia analogico che digitale, dell’ennesima nuova incarnazione di Above The Tree. Il suono prodotto dal trio si propone come evoluzione del precedente capitolo discografico (l'apprezzato “WILD”, registrato e composto con E- SIDE e pubblicato da Locomotiv Records nel 2012) e nasce dall'intreccio tra l’elettronica di Grisogani, i particolarissimi arrangiamenti ambient alla voce/chitarra di Bernacchia e le percussioni di Enrico “Mao” Bocchini, per svilupparsi in un mix dal forte sapore contemporaneo a metà tra trance-music e neotropicalismo.

CAVE_MAN, il loro ultimo lavoro, si propone così come una lettura occidentale dell'immaginario (e in questo caso immaginato) mondo tropicale, un lavoro in bilico tra musica etnica tradizionale/rituale e dance floor music. Un viaggio di popoli lontani che silenziosamente si appropriano di un territorio sconosciuto prima di essere vinti e cancellati dalla storia.

 ▲▲▲  DRINK TO ME ▲▲▲

Considerati dalla stampa specializzata come una delle band più interessanti del panorama indipendente italiano, i Drink To Me arrivano all’APP @ Colombofili portando il loro ultimo lavoro Bright White Light che segue il fortunatissimo S e interrompe la pausa cominciata con la pubblicazione di Disordine, l’album solista di Marco Jacopo Bianchi (in arte Cosmo) che tanto ha fatto parlare nel corso degli ultimi due anni. Non a caso, i Drink to Me sono ripartiti proprio da quei due titoli – S e Disordine – per distaccarsene e dare una nuova linfa al loro suono.

Dimostrano una volta in più di non essere per nulla appagati, proseguendo incessanti nel loro percorso stilistico in continua evoluzione, fatto di incroci di batterie, synth e bassi pulsanti. Musica per orecchie esigenti e instancabili, che non si accontentano soltanto di suoni accattivanti, ma cercano un’idea, una sensibilità, uno stile. I brani seguono traiettorie imprevedibili e spesso le melodie si annullano per dare vita a una forma canzone più cinematica, figlia del kraut rock e della techno. Il risultato è musica eclettica, fresca e internazionale.

 ▲▲▲  WELCOME BACK SAILORS (DJ SET) ▲▲▲

La serata continua con un dj set d’eccezione!

Dietro alla consolle i Welcome Back Sailors il duo dreampop, formato da Alessio Artoni e Danilo Incerti.

 ►  Ingresso riservato soci Arci

 ►  Inizio spettacoli ore 22:00

 ►  Per informazioni: 347-7957502

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Parma 2020 in 48 ore: un itinerario nei luoghi imperdibili della Capitale Italiana della Cultura

    • dal 15 gennaio al 30 settembre 2020
    • Location varie
  • 'Vincent Van Gogh Multimedia & Friends': dal 31 gennaio al 26 aprile

    • dal 31 gennaio al 26 aprile 2020
    • Palazzo Dalla Rosa Prati
  • La musica che fa la storia: inizia la stagione al Campus Industry

    • dal 27 settembre 2019 al 16 maggio 2020
    • Campus Industry Music
  • Time Machine - Vedere e sperimentare il tempo

    • dal 13 gennaio al 3 maggio 2020
    • Palazzo del Governatore
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    ParmaToday è in caricamento