I musei del cibo fanno squadra con il territorio: un nuovo itinerario tra cultura e shopping

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

Nati sul territorio per valorizzare il territorio, i Musei del Cibo della provincia di Parma sposano appieno la filosofia del nuovo progetto di organizzazione del turismo della Regione Emilia Romagna, incrementando la loro capacità di fondere le destinazioni turistiche con i prodotti di eccellenza dei quali sono testimoni.

Il circuito della provincia di Parma - insignita del titolo di "Città della gastronomia UNESCO" - ha infatti messo in campo nuove strategie per fare squadra con le realtà del Parmense. Le tappe di un percorso di ampio respiro che va da Zibello a Langhirano, toccando luoghi di notevole interesse artistico, storico, musicale e gastronomico, vengono raccontate attraverso pagine interattive e depliant che vedono tra le mete di maggiore attrattività anche Fidenza Village, che rappresenta un "must" per coloro che cercano un'autentica luxury shopping tourism destination a soli 60 minuti da Milano e Bologna (e a 5 minuti dal Museo del Parmigiano Reggiano).

Strade e itinerari da percorrere passano inoltre più che mai dal web: i tragitti possono essere facilmente consultati sul sito www.museidelcibo.it, nella nuova sezione denominata "Lungo le strade dei Musei del Cibo", oppure seguendo la rubrica dedicata all'interno della Newsletter mensile, che per tutto l'anno accompagnerà i visitatori a scoprire i tesori del Parmense.

A raccontare il territorio - con un corpus di oltre 900 immagini che ritraggono il patrimonio iconografico dei Musei - saranno anche le pagine dedicate su Wikipedia, realizzate grazie all'importante accordo siglato con la più grande enciclopedia libera online al mondo, collaborativa e gratuita.
Per vivere un'esperienza a tutto tondo tra la Bassa e i Colli parmensi, il circuito propone infine la Musei del Cibo Card, un passepartout che consente di visitare a soli 9 Euro tutte le sedi espositive nell'arco di un anno solare e di ottenere sconti nei ristoranti con i quali i Musei hanno attivato le convenzioni.
I Musei del Cibo sono anche su Facebook: www.facebook.com/museidelcibo

Torna su
ParmaToday è in caricamento