Nella Notte delle Pievi, “Il Classico incontra il Jazz”

Nell’incantevole cornice della Pieve di San Biagio a Talignano, domenica 12 agosto torna “La Notte delle Pievi”, evento gratuito promosso dalla Provincia in collaborazione con la Diocesi, il Comune di Sala Baganza, le associazioni locali e Parma OperArt. Un’occasione unica per apprezzare, in notturna, il gioiello romanico del nostro territorio, in un mix tra musica e arte. Si inizia alle 21 con il concerto dal titolo “Il classico incontra il jazz”, omaggio a Claude Bolling interpretato dal quartetto formato da Claudio Piastra (chitarra), Simone Pagani (pianoforte), Franco Catalini (contrabbasso) e Marco Tolotti (batteria).

Terminato il concerto, sarà possibile partecipare ad una visita guidata alla Pieve, a cura della Pro Loco di Sala Baganza. E sarà una visita particolare: i restauri dello scorso anno hanno infatti restituito al pubblico la bellezza originaria degli affreschi dei primi del '500 e tre dipinti ad olio del '700 che rappresentano Il Redentore e Santi, La Vergine e Santi e un Sant' Antonio di scuola veneta.

Per informazioni contattare lo I.A.T. di Sala Baganza al numero 0521 331342, E-mail: iatsala@comune.sala-baganza.pr.it.

Il programma di sala:
P. Desmond: Take five
per piano trio jazz
R. Joshua Moretti: Suite da Cineromanza
per chitarra e trio jazz
Desertica – Santor – Sabbia
dedicata a Claudio Piastra
Claude Bolling: Concerto
for Classic Guitar and Jazz Piano
Hispanic Dance
Mexicaine
Invention
Serenade
Rhapsodic
Africaine
Finale

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

I più visti

  • Parma, la mostra di Ligabue inaugura il nuovo spazio espositivo di Palazzo Tarasconi

    • dal 19 settembre 2020 al 30 maggio 2021
    • Palazzo Tarasconi
  • 'Renato Brozzi e la scultura animalista italiana tra Otto e Novecento" al museo Renato Brozzi

    • dal 11 febbraio al 30 maggio 2021
    • Museo Renato Brozzi di Traversetolo
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    ParmaToday è in caricamento