oggetti e creature fantastiche. dal museo guatelli al cinema di animazione

Domenica 22 ottobre alle ore 17:30 si terrà presso il Museo Guatelli l’ultimo appuntamento della seconda edizione del progetto culturale Guatelli Contemporaneo con l’evento “Oggetti e creature fantastiche. Dal Museo Guatelli al Cinema di Animazione” curato dall’associazione culturale Sequence. Gli oggetti del Museo Guatelli, legati al nostro passato ed arricchiti da storie di mistero e magia, verranno raccontati attraverso le immagini dell'animatore parmigiano Francesco Vecchi e le cronache inattese e fantastiche di Giuseppe Pederiali.

Attraverso i lavori di animazione di Francesco Vecchi e i racconti di Giuseppe Pederiali, verrà raccontata la storia di alcuni oggetti del Museo Guatelli, legati al nostro passato, ma arricchiti da un alone di mistero e magia. Rivivremo così i luoghi tipici delle nostre campagne, caratterizzati dall’immobilità del paesaggio di pianura, dal fascino evocativo della nebbia invernale, dalla vivacità dei suoi abitanti. Verrà evocato il fascino e la magia di feste popolari, di tradizioni, di personaggi esotici, di leggendarie e mostruose creature dell'immaginario collettivo padano, come il basilisco, il drago e il grifo.

L’incontro si svolgerà all’interno della stalla del Museo Guatelli, dove avverrà la proiezione dei cortometraggi di Francesco Vecchi e l’incontro con il regista stesso che ci parlerà dell'influenza del Guatelli nei suoi lavori. Ad accompagnare questa magica atmosfera sarà la lettura di alcuni passi dalle opere di Giuseppe Pederiali, tratte da “L’osteria della Fola” e il “Tesoro del Bigatto”. A concludere questo insolito pomeriggio guatelliano ci sarà la possibilità di fermarsi per una aperitivo organizzato nella cantina del Museo Guatelli dal Circolo Rondine.

Guatelli Contemporaneo offre spunti di riflessioni e di reinterpretazione dell’opera di Ettore Guatelli, considerata una degli esempi più sorprendenti della museografia internazionale, mettendosi in dialogo con più ambiti e discipline. Il programma completo con tutti gli appuntamenti è disponibile on-line sul sito www.museoguatelli.it/guatellicontemporaneo.

Guatelli Contemporaneo, promosso dalla Fondazione Museo Ettore Guatelli e dal Comune di Collecchio, è organizzato da spazio entropia, Educarte, Made in Art e curato da Stefani Cognata con il patrocinio del Comune di Parma, Comune di Sala Baganza, International Council of Museum - Italia, Università degli Studi di Parma, Azienda Usl di Parma, Società Italiana per la Museografia e i Beni Demoetnoantropologici. Il progetto è sostenuto dall’Istituto dei Beni Artisti Culturali e Naturali – Emilia Romagna e vanta, inoltre, del contributo di illustri sponsor: Bodino Engineering, COOP Alleanza 3.0, Iren, Bioearth, Soqquadro e VisionLed. In questa seconda edizione importanti sono anche le collaborazioni che vedono come partner: BAM! Strategie Culturali, Istituto Comprensivo “E. Guatelli” di Collecchio, Associazione degli Amici di Ettore e del Museo, Fogg - art photo gallery, Ars Ventuno, CUBO Gallery, Sequence, Ricredo, Gallani, Ceramica del Ferlaro, Azienda Agricola Crocizia, Giacomo Mha, Romanini Fundraising, Circolo Rondine.

Info
Ingresso Libero
Museo Guatelli | Via Nazionale, 130 - Ozzano Taro (Parma)
Mail | info@guatellicontemporaneo.com
Tel .| (+39) 0521 333601
Sito | www.museoguatelli.it/guatellicontemporaneo
Facebook | www.facebook.com/GUATELLIcontemporaneo
Instagram | www.instagram.com/guatellicontemporaneo

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Parma, la mostra di Ligabue inaugura il nuovo spazio espositivo di Palazzo Tarasconi

    • dal 19 settembre 2020 al 30 maggio 2021
    • Palazzo Tarasconi
  • 'Renato Brozzi e la scultura animalista italiana tra Otto e Novecento" al museo Renato Brozzi

    • dal 11 febbraio al 30 maggio 2021
    • Museo Renato Brozzi di Traversetolo
  • corso guide museo guatelli

    • Gratis
    • dal 9 marzo al 13 aprile 2021
    • Museo Guatelli
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    ParmaToday è in caricamento