menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il prestigioso premio "Velista dell'anno" allo Yacht Club di Parma

La cerimonia di premiazione avverrà il 10 febbraio presso il Grand Hotel de la Ville. Per il primo club nautico cittadino si tratta di un importante riconoscimento nazionale. Protagonista sarà il vincitore: Alessandro Di Benedetto

Lo Yacht Club Parma è stato scelto per ospitare il prestigioso premio “Velista dell’Anno”, patrocinato dalla rivista Il Giornale della Vela. Per il primo club nautico cittadino si tratta di un importante riconoscimento nazionale, a testimonianza di una costante crescita sia qualitativa che quantitativa (gli iscritti sono 200 circa, ma la campagna di tesseramento prosegue).

La cerimonia di premiazione si terrà a Parma giovedì 10 febbraio alle ore 19.30 al Grand Hotel de la Ville presso il Barilla Center, ormai sede degli eventi dello Yacht Club Parma, con ingresso libero e aperto a tutti.

Protagonista sarà naturalmente il vincitore, il 40enne romano Alessandro Di Benedetto, eletto “Velista dell’Anno 2010” perché dall’ottobre 2009 al luglio 2010 è riuscito a circumnavigare il globo su una minuscola barca di 6 metri e mezzo battendo ogni record precedente: il giro del mondo in 268 giorni, in solitario e senza scalo. Accanto a questo eroe di altri tempi saranno presenti diverse autorità, tra cui i rappresentanti della Federvela italiana, l’assessore comunale allo Sport Roberto Ghiretti e lo sponsor Schiatti Class.

Per lo Yacht Club Parma, che opera con il patrocinio del Comune, è il primo incontro del 2011, nonché l’evento più significativo di tutta la sua storia. Assegnato dai lettori de Il Giornale della Vela, il “Velista dell’Anno” è infatti un premio ambitissimo che in passato è già stato appannaggio di personaggi molto popolari quali Paul Cayard (1992), Giovanni Soldini (1994), Francesco De Angelis (1995), Alessandra Sensini (1996, 2000, 2004 e 2008) e Tommaso Chieffi (1997).

Alessandro Di Benedetto se lo aggiudica per la prima volta, piazzandosi davanti ad Andrea Mura, vincitore nella categoria 50 open della regata transatlantica in solitario “Route du Rhum”, e ad Olmo Cerri al terzo posto (premio “Miglior giovane velista”), che a soli 17 anni ha vinto il campionato mondiale della classe Vaurien e avrà modo di farsi apprezzare durante la serata parmigiana commentando insieme a Di Benedetto i filmati mozzafiato che verranno proiettati.

Interverranno tanti altri noti velisti, ma anche Aurelio De Carolis, comandante della portaerei Cavour (in aprile i soci dello Yacht Club Parma saranno suoi ospiti), Enzo Menconi, comandante della Capitaneria di Porto di La Spezia, e tutto lo staff della rivista Il Giornale della Vela, guidato dal direttore Luca Oriani.



 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento