Primo incontro danze gipsy del rajasthan a parma il 20 marzo

Le danze Gypsy del Rajasthan approdano anche a Parma!

INCONTRI MENSILI A PARTIRE DA MARZO 2016
Tre incontri di domenica

20 MARZO 11.00 - 13.30 "La Ghoomar Dance: La danza delle principesse Rajput"

10 APRILE* 14.30 - 17.00 "Introduzione alla danza Kalbelya: La danza degli incantatori di serpenti"

22 MAGGIO 11.00 - 13.30 "Sapera Dance: La danza sensuale del serpente"
*Stage condotto da MAYA DEVI vedi info sull'evento

SEDE DEGLI INCONTRI: Centro Parma Yoga Strada Nuova 28 Parma (in fondo a Via Repubblica)

PER INFO E COSTI: scrivere a jyotikumaridance@gmail.com o chiamare 3393165387

INCONTRI DI DANZE NOMADI DEL DESERTO del Rajasthan

Durante gli incontri apprenderemo le movenze tipiche delle danze folk indiane del Rajasthan ed esploreremo i numerosi stili che le contraddistinguono, dalla danza sensuale degli incantatori di serpenti, ai giri vorticosi della danza Kalbelya, alla danza elegante del pavone, in un caleidoscopio di colori e sensazioni. Queste danze hanno origine dalla terra e parte fondamentale sarà proprio il radicamento ad essa, inoltre essendo danze corali, si danzano solitamente in cerchio e l'improvvisazione è una componente fondamentale! Utilizzeremo il velo e la gonna come elementi per esaltare la femminilità. Si danza a piedi nudi.

Cosa portare: si consiglia di indossare una gonna lunga ampia che permetta il movimento e se lo si possiede un velo ampio e trasparente.

LE DANZE NOMADI DEL DESERTO del Rajasthan

Le danze del Rajasthan, sono danze di origine folk quindi popolari, che tutt'ora vengono danzate in occasioni di festa. Sono danze corali che esaltano la femminilità e che fanno lavorare molto su radicamento a terra. In particolare la danza Kalbelya (che fa parte del patrimonio dell'UNESCO )e la snake charmer dance sono danze movimentate e anche molto sensuali, non si basano su coreografie ma su movimenti tramandati e ormai consolidati che si apprendono in maniera diretta.

Le attuali danze orientali, balcaniche, gipsy, tribal, baile flamenco e del nostro Sud Italia portano ancora i segni di una cultura nomade che si riflette nel Deserto dei Thar in Rajasthan. E' quindi molto importante conoscere le danze nomadi per poter tornare alle origini della danza intesa come espressione del SE e non vuota forma estetica.

Il Rajasthan è una regione situata nord dell'India ai limiti del deserto dei Thar ed è rinomata per la ricchezza e vivacità culturale dei suoi abitanti. Il Rajasthan non è soltanto l'antica terra dei Maharaja e dei regni principeschi, ma anche la regione da cui, si narra, sia partita la carovana dei popoli nomadi o "GIPSY ROUT", per attraversare la Persia, la Turchia, l'Egitto, e tutto il Medio Oriente per arrivare fino alla Spagna. Le attuali danze orientali, balcaniche, gipsy, tribal, baile flamenco e del nostro Sud Italia portano ancora i segni di una cultura nomade che si riflette nel Deserto dei Thar in Rajasthan.
Conoscere le danze folk di questi popoli significa quindi ritornare alle origini per riscoprire la libertà di una danza libera da schemi e da competizioni, come espressione di gioia e momento di unione e condivisione.

L'insegnante, Jyoti fa parte della compagnia Maharani - Dance & Arts of India ed è allieva di Maya Devi dal 2010, con cui ha viaggiato nel Rajasthan per apprendere in modo diretto queste danze nomadi e tribali direttamente nelle tribù dei Kalbelya.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Parma, la mostra di Ligabue inaugura il nuovo spazio espositivo di Palazzo Tarasconi

    • dal 19 settembre 2020 al 30 maggio 2021
    • Palazzo Tarasconi
  • 'Renato Brozzi e la scultura animalista italiana tra Otto e Novecento" al museo Renato Brozzi

    • dal 11 febbraio al 30 maggio 2021
    • Museo Renato Brozzi di Traversetolo
  • raccolta fondi per bambini ospedale parma

    • Gratis
    • dal 13 marzo al 11 aprile 2021
    • Ospedale dei bambini Pietro Barilla
  • corso guide museo guatelli

    • Gratis
    • dal 9 marzo al 13 aprile 2021
    • Museo Guatelli
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    ParmaToday è in caricamento