rabaglia, a mallare, vuole chiudere in bellezza

I due atti conclusivi, quinto e sesto, del Campionato Italiano MiniEnduro archivieranno una stagione tricolore di alto spessore per l'esordiente alfiere di SRacing.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

Ha il sapore dei festeggiamenti l'ultimo impegno tricolore, per questa stagione agonistica 2019, del giovane Christian Rabaglia. Il portacolori di SRacing sarà impegnato, il prossimo fine settimana, in quel di Mallare, in provincia di Savona, per staccare il cartellino di presenza nell'atto conclusivo del Campionato Italiano MiniEnduro, deciso a godersi al massimo un'altra esperienza importante. Non si è ancora spento l'eco del secondo posto siglato, al debutto, nel Campionato Regionale MX Emilia Romagna, categoria Minicross 85 Promo, che per il pilota dell'Husqvarna 85, seguita dal Motocross Team Palù ed iscritta per i colori del team A. M. Crociati Parma, è tempo di tornare a concentrarsi, in vista dell'ultimo round della massima serie nazionale per l'enduro. “Ancora oggi faccio fatica a credere di essere arrivato secondo nel regionale” – racconta Christian Rabaglia – “perchè è il primo anno che corro. Grazie ad SRacing ho avuto la possibilità di partecipare, quest'anno, anche al Campionato Italiano MiniEnduro ed è stata un'ottima scelta. Le gare di enduro mi hanno fatto stare per tanto tempo sulla moto. Quando mi trovavo a correre nel motocross mi sentivo molto meglio, più preparato. I risultati si sono visti.” Gli fa eco il presidente di SRacing, Simone Rabaglia. “Nel regionale Christian ha stupito tutti” – sottolinea Simone Rabaglia (presidente SRacing) – “ma abbiamo capito quanto sia stato importante il Campionato Italiano MiniEnduro. Gli eventi ai quali ha partecipato si sono rivelati un'ottima palestra per il cross. Da quando ha iniziato con l'enduro si è visto un netto cambio di rotta nei risultati ottenuti nel cross. Se è arrivato così in alto, di certo, una parte del merito lo ha questa esperienza nell'enduro. Siamo pronti al via.” Il programma della prima giornata di gara, Sabato 27 Luglio, prevederà la disputa, con partenza a mezzogiorno, della prova speciale “Comec Enduro Test” (3,00 km) alla quale farà seguito la “Airoh Cross Test” (3,00 km), entrambe articolate su cinque giri complessivi. La giornata seguente, Domenica 28 Luglio, ricalcherà quella precedente. “Da quanto abbiamo potuto scoprire di queste due speciali” – aggiunge Simone Rabaglia – “dovrebbe trattarsi dell'impegno più importante, a livello tecnico, dell'intero campionato. La prima prova sarà caratterizzata da un fondo sterrato, con tratti in sottobosco, mentre la seconda avrà una base principalmente di erba. Christian è carico, visto anche il risultato raggiunto nel cross, ma noi non ci aspettiamo nulla da lui. L'obiettivo è sempre lo stesso. Piccoli passi in crescita, costanti. Non pretendiamo nient'altro da lui se non che si goda questa esperienza.” Appuntamento quindi fissato, per Sabato e Domenica, in attesa di vedere al debutto, il prossimo fine settimana, in quel di Bazzano, del fratello minore di Christian, di undici anni, Samuele.

Torna su
ParmaToday è in caricamento