Rigoletto, palestra delle emozioni

Lunedì 8 gennaio 2018 alle 18.30, nell’Auditorium del Carmine (via Duse, 1 – Parma), si terrà l’incontro “Rigoletto, palestra delle emozioni”, ideato dalla musicologa Elena Biggi Parodi con gli studenti del corso di Storia e storiografia “Giuseppe Verdi, elementi essenziali” del Conservatorio Arrigo Boito di Parma. Un dialogo a più voci per compiere un percorso che parte da Giuseppe Verdi e conduce nella musica di Rigoletto attraverso video, immagini, ascolti dal vivo e coups de théâtre. La presentazione è finalizzata alla comprensione delle strategie subliminali messe in atto da Verdi per svelare le vere emozioni messe in campo dai protagonisti, la psicologia dei personaggi e le dinamiche più intime dei mutamenti dei loro rapporti interpersonali.

All’incontro prenderanno parte Cecilia Bragadina, Giacomo Barchetta, Son Beomwoo (Rigoletto), Michela Borazio (Maddalena), Mariska Bordoni (Gilda), Andrea Chinaglia (Giuseppe Verdi), Francesco Costanza, Antonio Mandrillo (Duca), Flavio Savoldi, Alice Tagliavini, Daniele Volcan. Al termine della presentazione, lo psicoterapeuta e psicologo Federico Toscani dialogherà con il pubblico.

L’ingresso è libero e gratuito. Per maggiori informazioni: www.conservatorio.pr.it.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

I più visti

  • Parma, la mostra di Ligabue inaugura il nuovo spazio espositivo di Palazzo Tarasconi

    • dal 19 settembre 2020 al 30 maggio 2021
    • Palazzo Tarasconi
  • 'Renato Brozzi e la scultura animalista italiana tra Otto e Novecento" al museo Renato Brozzi

    • dal 11 febbraio al 30 maggio 2021
    • Museo Renato Brozzi di Traversetolo
  • raccolta fondi per bambini ospedale parma

    • Gratis
    • dal 13 marzo al 11 aprile 2021
    • Ospedale dei bambini Pietro Barilla
  • corso guide museo guatelli

    • Gratis
    • dal 9 marzo al 13 aprile 2021
    • Museo Guatelli
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    ParmaToday è in caricamento