Simona Marchini conclude gli “incontri” alla casa della musica

Sarà un personaggio ben noto a livello nazionale a concludere, sabato 13 dicembre alle ore 17 con ingresso come sempre gratuito, la rassegna di "Incontri. Dialoghi, ricordi e riflessioni intorno al teatro d'opera", la nuova iniziativa voluta dalla Casa della Musica per raccogliere in proficuo e piacevole dialogo e riflessione alcuni dei protagonisti del mondo dell'opera: Simona Marchini, attrice e regista da sempre impegnata nel mondo del teatro e del teatro in musica in particolare.

Il titolo dell'incontro è "Pierluigi Samaritani: un pittore all'opera", e sarà dedicato in gran parte al grande regista, scenografo e costumista che al Teatro Regio ha lasciato un indelebile segno con alcuni spettacoli tra i più belli, e anche più replicati, degli ultimi decenni: Ballo in maschera, Rigoletto, Lucia di Lammermoor.

Simona Marchini, che di Pierluigi Samaritani è stata compagna, e del quale ha raccolto il grande lascito artistico, ricorderà il grande artista sia attraverso la visione di alcuni estratti video di suoi spettacoli dati a Parma, che grazie interviste televisive.

Sarà dunque quest'incontro un'occasione imperdibile per ricordare e riflettere sull'opera di questo grande artista, ma anche per dialogare sul mondo dell'opera e del teatro con una protagonista di grande verve e intelligenza. «La mia passione per l'opera - ci dice Simona Marchini - è nata nella pancia di mia madre, che ascoltava sempre il melodramma. A due anni cantavo "Un bel dì vedremo", e sono cresciuta dentro a queste storie drammatiche, rimanendo emotivamente molto provata. Imparavo tutti i brani ed ero pure intonata. Volevo fare la diva della lirica o la ballerina sulle punte, ma siccome ero anche molto brava a scuola i miei genitori temevano i rischi della strada dello spettacolo. Ho rinunciato ai miei sogni che però mi sono portata dietro: e così ho firmato poi ben dodici regie d'opera e ho cantato alla Fenice di Venezia nel 1988, coinvolta da Ugo Gregoretti ne "Le convenienze teatrali". Sono i grandi regali ricevuti dalla sorte!». Il suo ultimo spettacolo s'intitola "Croce e delizia... Signora mia !", ed è un omaggio al mondo della lirica e agli artisti che ne sono la sua linfa vitale, nel quale racconta nel suo inconfondibile stile la trilogia popolare di Verdi, formata da Traviata, Trovatore e Rigoletto, abbinata alle parafrasi della lirica elaborate da Liszt eseguite dal pianista Paolo Restani.

Si ricorda che questo appuntamento alla Casa della Musica è a ingresso gratuito, ed è realizzato col sostegno di Banca Monte Parma. Per ogni ulteriore informazione, Istituzione Casa della Musica tel. 0521 031170 - infopoint@lacasadellamusica.it.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Parma, la mostra di Ligabue inaugura il nuovo spazio espositivo di Palazzo Tarasconi

    • dal 19 settembre 2020 al 30 maggio 2021
    • Palazzo Tarasconi
  • Florilegium di Rebecca Louise Law a Parma2020 per Pharmacopea

    • Gratis
    • dal 29 febbraio al 19 dicembre 2020
    • Antica Farmacia S. Filippo Neri
  • L’autunno dorato dell’Alta Valtaro

    • dal 9 settembre al 19 novembre 2020
  • 'I like Parma, Un patrimonio da vivere': due week end di viaggio nella cultura

    • dal 17 al 25 ottobre 2020
    • Location varie
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    ParmaToday è in caricamento