Sonia Bergamasco interpreta Irène Némirovsky

Per il grande pubblico televisivo è la nuova Livia, l’eterna fidanzata del commissario Montalbano, che proprio in questi giorni ha fatto il pieno di share. A teatro è la regista e interprete de «Il ballo», spietato e rivelatore ritratto di famiglia liberamente ispirato all’omonimo romanzo breve del 1930 della grande Irène Némirovsky, la scrittrice ebrea ucraina, francese d’adozione, scoperta tardivamente in Italia, che arriva a Parma nella stagione del Teatro delle Briciole il 10 e 11 marzoalle 21. Il 10 marzo dopo lo spettacolo Sonia Bergamasco incontra il pubblico, conducono Elena Pessini e Maria Candida Ghidini, docenti dell’Università di Parma.

Sonia Bergamasco rilegge e interpreta la storia della quattordicenne Antoinette, figlia di una coppia di ebrei "arricchiti", vessata e umiliata dalla madre di cui si vendica colpendola nel suo punto più vulnerabile, il desiderio di rivalsa e di affermazione sociale, mandando a monte la festa da ballo che quella rimonta sociale avrebbe dovuto sancire.

L'attrice interpreta tutti i ruoli di questa moderna favola di Cenerentola: Rosine, la madre ex dattilografa dall’incerto passato, Alfred, il padre ex usciere ed ex impiegato di banca che si è arricchito grazie a una fortunata speculazione in borsa, Miss Betty, l’istitutrice inglese un po’ vittima di Rosine e un po’ esecutrice dei suoi capricci, la vecchia cugina, l’unica presente effettivamente alla festa quale testimone della débâcle, e la figlia Antoinette, che si vendica in modo sublime.

Sonia Bergamasco, Premio Eleonora Duse 2014, ha trasformato questo testo in un monologo a più voci rivelando con delicatezza ed eleganza, attraverso un gioco di specchi, l’illusione, la rabbia e il disamore di tutti i personaggi. La vicenda, apparentemente lieve, si carica di tutte le angosce, di tutte le frustrazioni che accompagnano il viaggio verso l’età adulta: la solitudine, la rabbia, la mancanza di saldi riferimenti affettivi, la discrepanza tra la vita vagheggiata o intravista sui libri e quella realmente vissuta giorno per giorno, la percezione che i genitori sono ben lontani dall’incarnare un modello di cultura e di elevati sentimenti.

Lo spettacolo è prodotto dal Teatro Franco Parenti e da Sonia Bergamasco, disegno luci di Cesare Accetta, scena di Barbara Petrecca, costume di Giovanna Buzzi.

Informazioni e biglietteria: tel. 0521 989430, www.solaresdellearti.it/teatrodellebriciole.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

I più visti

  • Parma, la mostra di Ligabue inaugura il nuovo spazio espositivo di Palazzo Tarasconi

    • dal 19 settembre 2020 al 30 maggio 2021
    • Palazzo Tarasconi
  • 'Renato Brozzi e la scultura animalista italiana tra Otto e Novecento" al museo Renato Brozzi

    • dal 11 febbraio al 30 maggio 2021
    • Museo Renato Brozzi di Traversetolo
  • raccolta fondi per bambini ospedale parma

    • Gratis
    • dal 13 marzo al 11 aprile 2021
    • Ospedale dei bambini Pietro Barilla
  • corso guide museo guatelli

    • Gratis
    • dal 9 marzo al 13 aprile 2021
    • Museo Guatelli
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    ParmaToday è in caricamento