menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sono di Parma due delle dieci startup per la “finalissima” di Bologna della Start Cup Emilia-Romagna

Le startup hanno superato i vari step di selezione della competizione: appuntamento il 9 ottobre

 ASTER ha reso nota la rosa di dieci startup che parteciperanno alla finalissima Start Cup Emilia-Romagna che si terrà martedì 9 ottobre all’Opificio Golinelli di Bologna. Queste startup hanno superato i vari step di selezione della competizione (40 hanno superato la preselezione a bando, 20 la fase dei techmeeting e 10 la techweek a Bologna).

Due delle dieci startup finaliste sono di Parma e sono nate in seno alla nostra Università: 

A.G.MA Advanced Geopolymeric Materials: sviluppo di prodotti e tecnologie cementizie di nuova concezione a base geopolimerica; è formata da laureati dell’Ateneo
TomaPaint: il progetto si basa su una tecnologia che consente di produrre una bio-vernice innovativa per gli imballaggi metallici a contatto con gli alimenti, partendo dai sottoprodotti industriali della lavorazione del pomodoro; questa startup ha già operato con il Centro Universitario SITEIA.

Buon piazzamento anche per una terza startup di Parma, la ePlato, che è arrivata diciottesima. Ha superato la preselezione a bando ma non ha superato la fase dei techmeeting. Si è comunque qualificata, insieme alle precedenti due, per il premio offerto dall’Università di Parma in termini di supporto e mentorship. L’idea di questa startup è legata all’intelligenza artificiale per l’assistenza clienti: l’attenzione è rivolta ai cosiddetti “chatbot”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Aeroporto: da Parma nuovi voli verso Olbia

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma quasi 100 casi ma ci sono 7 decessi

  • Cronaca

    Vendeva cocaina in strada, arrestato nigeriano

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento