sui sentieri degli antichi carbonai - parco regionale dei cento laghi

Nelle faggete incantate di due grandi parchi, il Parco Nazionale dell'Appennino Tosco-Emiliano ed il Parco Regionale dei Cento Laghi, percorreremo le antiche vie dei carbonai per raggiungere due degli innumerevoli specchi d'acqua dolce che caratterizzano questa zona di montagna. Qui le evidenti tracce dell'ultima glaciazione ci faranno camminare su morene e ghiaioni levigati dal tempo per poi riprendere il bosco e trovare sul fondo di un lago ormai estinto alcuni tronchi fossili di abete bianco autoctono, quasi completamente scomparso in questa parte di Appennino. Un tranquillo percorso di rientro ci permetterà di attraversare paesaggi differenti tra incredibili fioriture primaverili e ruscelli cristallini per ritrovare anche nel bosco più remoto tracce dell'antica vita degli uomini del bosco, i carbonai. Scheda dettagliata: https://www.viagginaturaecultura.it/scheda.php?id=1376 INFO E PRENOTAZIONI: Segreteria FSNC Emilia-Romagna tel. 338 3745332 e-mail segreteria.emiliaromagna@fsnc.it Dislivello: 300 mt Lunghezza: 9 km Appuntamento 1: Ore 09:00 -Parcheggio scambiatore Parma Sud (Zona Campus) Appuntamento 2: Ore 10:30 - Piazza della Fiera Grossa, Rigoso (PR)

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Parma, la mostra di Ligabue inaugura il nuovo spazio espositivo di Palazzo Tarasconi

    • dal 19 settembre 2020 al 30 maggio 2021
    • Palazzo Tarasconi
  • 'Renato Brozzi e la scultura animalista italiana tra Otto e Novecento" al museo Renato Brozzi

    • dal 11 febbraio al 30 maggio 2021
    • Museo Renato Brozzi di Traversetolo
  • raccolta fondi per bambini ospedale parma

    • Gratis
    • dal 13 marzo al 11 aprile 2021
    • Ospedale dei bambini Pietro Barilla
  • corso guide museo guatelli

    • Gratis
    • dal 9 marzo al 13 aprile 2021
    • Museo Guatelli
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    ParmaToday è in caricamento