rotate-mobile
Eventi

Teatro del Tempo, presentata la stagione teatrale

L'offerta prevede quest'anno nove titoli e un laboratorio teatrale

La stagione teatrale 2022/2023 del Teatro del Tempo - realizzata con il contributo del Comune di Parma, di Fondazione Monteparma, Amoretti e Fondazione Prof. Roberto Massini – è stata presentata in conferenza stampa giovedì 13 ottobre in Fondazione Monteparma, alla presenza del presidente emerito Roberto Delsignore, del vicesindaco e assessore alla cultura del Comune di Parma Lorenzo Lavagetto, del presidente del Teatro del Tempo Mattia Ambanelli, della direttrice artistica Simonetta Sorba, di Giulia Amoretti Di Trana di Amoretti e di Giuliana Massini di Fondazione Prof. Roberto Massini. L'offerta prevede quest'anno nove titoli e un laboratorio teatrale tenuto da Matteo Bacchini e Luca Savazzi, rivolto a ragazzi e adulti con e senza esperienza.

La stagione parte il 21 e 22 ottobre con una produzione firmata Teatro del Tempo, esito del laboratorio Il Tempo del teatro: Otello Remix, da un’idea di Rocco Antonio Buccarello, copione di Matteo Bacchini e musiche di Luca Savazzi e continua con Il mio Bignami di storia dell’arte di e con Didi Bozzini e la partecipazione del Bignami Jazz Trio in scena il 28 e 29 ottobre. La programmazione prosegue il 4 e 5 novembre con un concerto per pianoforte e voci registrate tratte da Frammenti di un discorso amoroso di Roland Barthes di e con Davide Carmarino, autore ed esecutore delle musiche originali, e la ripresa - il 25 e 26 novembre - della pluripremiata produzione 2014 del Teatro del Tempo: Al forestér di Matteo Bacchini, con e regia di Savino Paparella, di particolare rilievo vista la ricorrenza del centenario delle Barricate del 1922.

Il 2023 si apre il 13 e 14 gennaio con Venere e Adone, il nuovo spettacolo di Roberto Latini, seguito il 18 e 19 febbraio da un cult del duo Franca Tragni e Carlo Ferrari: Storia di Tecla. L’ultima parte della stagione vede in scena il 25 e 26 febbraio Fabrizio Croci con Grappoli di rabbia, una lettura scenica tratta da Furore di Steinbeck, poi Stefania Rava e Luca Savazzi impegnati, il 10 e l’11 marzo, in un concerto pianoforte e voce dal titolo: Songs, chansons e canzoni. A chiudere la stagione il 31 marzo e 1 aprile è di nuovo una produzione del Teatro del Tempo, a cura di Simonetta Sorba: Ulisse, Omaggio a Joyce, a cent’anni dalla pubblicazione dell’Ulisse, reading con Fabrizio Croci e Francesca Grisenti, con Luca Savazzi al pianoforte e la drammaturgia di Matteo Bacchini. Per informazioni: 340 3802940, www.teatrodeltempo.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Teatro del Tempo, presentata la stagione teatrale

ParmaToday è in caricamento