un po di sport: tre giorni di sport, gastronomia e musica lungo le rive del po

Alcuni momenti dei tre giorni organizzati lungo le rive del Po, presso il Porto Fluviale di Mezzani

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

La prima tappa della seconda edizione di Un Po di Sport, manifestazione dedicata allo sport lungo le rive del grande fiume, andata in scena al Porto Fluviale di Mezzani nelle giornate di venerdì 26, sabato 27 e domenica 28, si conferma un grande successo. L'evento ha preso il via con una serata dedicata alla gastronomia: venerdì sera, accompagnate dalla simpatia di Masterscem e sotto la conduzioni di Enrico Gualdi e Sandro Damura, la Strana Coppia di Radio Bruno, le rezdore dei Comuni di Sissa Trecasali, Sorbolo, Mezzani, Casalmaggiore, San Secondo e Torrile armate di mattarello, uova, farina e tanta passione si sono sfidate a suon di pasta sfoglia e ripieni. A vincere la competizione sono state le cuoche di Casalmaggiore, mentre il premio della critica è andato all'Anolino Morbino preparato dalla squadra di Mezzani. Sabato, invece, è stata l'occasione per degustare tutte le eccellenze gastronomiche della zona al suono della musica di Anto Dj e delle canzoni anni 70/80 dei Cialtronight. In serata è salpata la motonave Stradivari per una suggestiva cena in navigazione, realizzata dagli studenti della scuola alberghiera G. Magnaghi di Salsomaggiore, con un menù tutto a base di pesce. Il clou della manifestazione è arrivato nella giornata di domenica con una serie di attività sportive organizzate sugli spiaggioni del Po: beach volley, fat bike, beach soccer, canottaggio, gare di corsa sulla sabbia e flag football, seguito direttamente dai Panthers Parma. La giornata si è aperta con la seconda gara competitiva Un Po di Running di 13,5 chilometri e Camminiamo un Po Insieme, marcia non competitiva di 6 e 13,5 chilometri, organizzata dai Marciatori Parmensi. Un Po di Sport ha inoltre ospitato una tappa del Summer Sand Volley e ha visto l'esordio di due nuove competizioni: la Beach60Yard, il primo campionato del mondo di velocità sulla sabbia, e la Fat and Furios, campionato di corsa dedicato agli over 80, 90 e 100 kg. La vittoria nella sfida Un Po Senza Frontiere, che vede coinvolti i Comuni che partecipano alla manifestazione, è andata alle squadre di Sissa Trecasali, in prima posizione sia nel beach soccer che nel sand volley.

Torna su
ParmaToday è in caricamento