venerdì 2 marzo presentazione del libro "il giornalista digitale è uno stinco di santo"

Mariagrazia Villa presenta Il giornalista digitale è uno stinco di santo (Dario Flaccovio editore). Intervengono l’architetto Paolo Schianchi e l’attrice teatrale Chiara Rubes. Il web come nuova risorsa dell’etica della comunicazione

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

Appena uscito nelle librerie italiane il primo manuale pratico di etica della comunicazione online, dal titolo "Il giornalista digitale è uno stinco di santo", scritto da Mariagrazia Villa (con prefazione di Paolo Schianchi e postfazione di Rossella Canadè), pubblicato da Dario Flaccovio Editore. Verrà presentato alla Feltrinelli di Parma (via Farini, 17), venerdì 2 marzo, alle ore 18. Dialogheranno con l'autrice, che è giornalista e docente Iusve, l'esperto di cultura visiva Paolo Schianchi e l'attrice Chiara Rubes di Europa Teatri, che leggerà alcuni brani del libro. In un momento in cui tutti piangono la scomparsa dell’etica nella comunicazione digitale e non (insinuando, peraltro, che la poverina non abbia mai goduto di gran salute), c’è qualcuno che dice no. Che pensa sia proprio la Rete a permettere ai giornalisti e, in senso più ampio, ai comunicatori di professione o di diletto, dai blogger ai social media writer, ai web content manager, di esercitare delle virtù morali. A dire no, è l’autrice di questo divertente e bizzarro manuale, ricco di utili suggerimenti e curiosi esercizi di scrittura, per imparare a vedere il web come la nuova miniera dell’etica della comunicazione. Ventisette virtù da conoscere e da allenare, per acquisire un comportamento moralmente qualificato. Perché il giornalista digitale è un santo, sì, ma non santo subito. Perciò è chiamato a riflettere sul suo agire comunicativo sul web e a rimboccarsi le maniche della coscienza. In sostanza, deve salvare le farfalle e prendersi cura del pulcino, tralasciando i maiali. Per saperne di più, non ti resta che andare in una fattoria o venire alla presentazione di questo manuale. La seconda è più pratica. E ti sporchi meno!

I più letti
Torna su
ParmaToday è in caricamento