rotate-mobile
Eventi

XI edizione Festival della Parola, al via le Sfide Oratorie

Giunte alla quarta edizione, quest’anno coinvolgeranno anche allieve ed allievi delle scuole secondarie di primo grado

Anche quest’anno il Festival della Parola, che sta per inaugurare la sua XI edizione, sarà animato dalle “Sfide Oratorie”, che per l’occasione crescono includendo, oltre alle scuole secondarie di secondo grado, anche le scuole secondarie di primo grado, statali e paritarie, di Parma. Da Cicerone che arringa i senatori al corner di Hyde Park, passando per il j’accuse di Zola: secoli di parole appassionatamente spese ci ricordano che anche parlare è un’arte. Anche se sembra che ce ne siamo dimenticati. Nell’epoca in cui le immagini sono onnipresenti e pervasive, ricominciare a ben parlare – magari recuperando l’uso corretto dei congiuntivi e dei condizionali, le forme di cortesia – potrebbe essere anche il primo passo per riacquistare il valore e il piacere di confrontarsi e, perché no, discutere o polemizzare civilmente. Le generazioni del "cioè", degli anglismi improvvisati, delle faccine, dell’uso smisurato di puntini di sospensione e di punti esclamativi, si sono definitivamente schiantate sui social. Perché non provare insieme a fare qualcosa, in modo da restituire alle parole e ai discorsi pubblici, non tanto una grandezza oratoria perduta, ma almeno una proprietà espressiva capace di mobilitare e invitare all’ascolto? In forza dell’interesse per cosa si dice, senz’altro, ma anche per il modo con il quale si tocca un tema, si racconta una storia. È da qui che parte la scommessa di questo challenge retorico, che vedrà una fase eliminatoria per gli studenti e le studentesse delle scuole secondarie di secondo grado mercoledì 8 maggio dalle ore 15 nell’Aula Magna del Liceo Classico Gian Domenico Romagnosi di Parma. Le eliminatorie per gli alunni e le alunne delle scuole secondarie di primo grado della provincia si svolgeranno invece giovedì 23 maggio, dalle ore 10, nell’Aula Magna dell’Istituto San Benedetto. Gli oratori delle superiori avranno massimo 5 minuti di tempo, mentre quelli delle medie 4 minuti, per convincere la giuria del Festival della Parola con le proprie argomentazioni. Il tema è libero (un identico tema può essere trattato da più oratori) e il discorso può essere un’idea, una proposta, una dichiarazione, ma anche una contestazione, un’invettiva, un j’accuse. Le sfide oratorie sono individuali. I criteri di valutazione riguarderanno: proprietà e padronanza di linguaggio, lessico, originalità, coerenza. La finale si terrà per tutti, in occasione della serata inaugurale del Festival della Parola 2024, giovedì 30 maggio negli spazi del Convitto Maria Luigia di Parma. Sarà premiata l'idea migliore, la tesi più fondata, la proposta più valida. Qui di seguito le modalità di iscrizione: - per le Superiori compilando il modulo on line https://forms.gle/FaUNvGPYtwrB1nJXA o inviando una e-mail a sfideoratorie@gmail.com con i seguenti dati: nome, cognome, email, scuola e classe del/della partecipante, telefono e email del docente di riferimento. - per le Medie compilando il modulo on line https://forms.gle/ompgV13tdyPeFfkR9 o inviando una e- mail a associazionesambe@gmail.com o a sfideoratorie@gmail.com con i seguenti dati: nome, cognome, scuola e classe del/della partecipante, telefono e email del docente di riferimento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

XI edizione Festival della Parola, al via le Sfide Oratorie

ParmaToday è in caricamento