Ambiente, inaugurate sei nuove postazioni di bike sharing

Sono state inaugurate ieri sei nuove postazioni di bike sharing, situate in piazzale Boito, piazzale Rondani, parcheggio Toschi, zona Crocetta - via Emilia Ovest, EFSA - Viale Piacenza e via Kennedy - vicolo S. Maria

Sono state inaugurate ieri sei nuove postazioni di bike sharing, situate in piazzale Boito, piazzale Rondani, parcheggio Toschi, zona Crocetta – via Emilia Ovest, EFSA – Viale Piacenza e via Kennedy – vicolo S. Maria. Alla conferenza stampa di presentazione in viale Piacenza, di fronte all’Efsa, erano presenti Gabriele Folli, assessore mobilità e ambiente del Comune di Parma; Marco Giupone, responsabile commerciale della ditta Bicincittà e Annalisa Mussini, responsabile divisione mobilità sostenibile di Infomobility Spa. E, nell’ambito della settimana europea della mobilità, è stata scelta, non a caso, come postazione di bike sharing quella davanti all’Efsa per cui hanno partecipato Alberto Spagnolli capo ufficio esecutivo direzione Efsa, il mobility manager dell’agenzia Frederic Frey e Giovanni Fuga capo ufficio servizi generali.
 
“Le sei nuove postazioni di bike sharing – ha sottolineato l’assessore alla mobilità e ambiente Gabriele Folli – completano l’offerta di mobilità sostenibile promossa dall’Amministrazione Comunale secondo un principio di individuazione delle stesse che tiene conto del potenziamento dell’intermodalità, quindi in corrispondenza di fermate di bus, parcheggi in struttura e non. Si amplia, in questo modo la rete, e con essa il parco bici a diposizione dei potenziali utenti”. L’assessore ha anche anticipato che tre nuove postazioni sono in programma per il prossimo anno. Annalisa Mussini, responsabile divisione mobilità sostenibile di Infomobility Spa, ha fatto presente che le nuove postazioni sono dotate di bici performanti che si adattano con facilità alle esigenze dei diversi fruitori. Hanno i sedili idrorepellenti e i pedali antiscivolo.
 
In tutto si tratta di 60 nuove colonnine, dieci per ogni postazione, che si aggiungono alle 158 esistenti ad alle 15 postazioni già in essere. Di queste, le prime cinque saranno operative dal 19 settembre, quella di via Kennedy tra una decina di giorni. La rete d ipostazioni di bike sharing rappresenta un sistema di trasporto pubblico da utilizzare per spostamenti brevi. Il potenziamento delle postazioni, in prossimità di punti strategici della città, permette di potenziare la capillarità del servizio e favorire  l’intermodalità, quindi l’uso di diversi mezzi sul proprio percorso trovando agevole connessione con bus, treno e auto. Sono, infatti, collocate a pochi metri dalle fermate dei bus, parcheggi scambiatori e parcheggi in struttura.
 
I potenziale utenti possono avvalersi di un mezzo comodo ed agevole come la bici all’uscita dei parcheggi in struttura Toschi e Kennedy, e di aree di particolare concentrazione e domanda di mobilità quali in piazzale Rondani (Plesso scolastico Maria Luigia), Piazzale Boito (cittadella Giustizia e Conservatorio Musicale), autorità alimentare (EFSA) e parcheggio di interscambio alla Crocetta. Tutti i siti presentano un elevato livello di intermodalità compreso nuove postazioni Car Sharing installate nell’occasione presso EFSA e alla Crocetta, e di ricarica auto elettrica recentemente inaugurata in Piazzale Rondani elettronica su cui caricare l’abbonamento dell’autobus, del treno e del Bike Sharing.
 
Gli iscritti al servizio di bike sharing  ad agosto 2014 erano 285.  Gli utilizzi nel 2013 sono stati 14.880 e la postazione maggiormente utilizzata è quella della Stazione. Parma è un delle città italiane di medie dimensioni con il maggior numero di postazioni bike sharing.
 
L’intervento è l’esito di un appalto di fornitura di importo pari a € 164.482,49 finanziato dal Ministero dell’Ambiente nell’ambito del Bando per la diffusione di azioni finalizzate al miglioramento della qualità dell'aria nelle aree urbane e potenziamento del trasporto pubblico rivolto ai Comuni non rientranti nelle aree metropolitane, rispetto al quale il Comune di Parma ha rendicontato spese coerenti per circa 3,5 milioni di euro. Le nuove postazioni sono state realizzate dalla’Impresa “Bicincittà’ di Torino per conto del Comune di Parma che ha gestito e coordinato i lavori. Bicincittà è anche la società che ha fornito tutte le ciclostazioni della Regione Emilia Romagna nell’ambito del progetto regionale “Mi Muovo in bici” ed ha un contratto di manutenzione a livello regionale per le numerose postazioni installate in altre città della Regione, tutte intercomunicanti fra loro e visibili in tempo reale nel sito  opportunamente predisposto ed agganciato alla nuova APP della Mobilità recentemente attivata dal Comune di Parma.
 
Il funzionamento avviene tramite l’utilizzo della tessera elettronica “Mi Muovo”, il singolo utente può prelevare la bicicletta in qualunque cicloposteggio presente sul territorio e riconsegnarla ovunque trovi un cicloposteggio libero, anche in un luogo diverso da quello di origine. Questo consente una fruizione molto rapida e flessibile. L’utente può adoperare il mezzo per il periodo del quale effettivamente necessita, utilizzando la bicicletta in modo analogo all’uso della propria automobile, non inquinando l’aria e contribuendo alla diffusione di una logica di spostamento che, specie nei brevi tragitti, è dimostrato essere più rapida ed efficace. In tal modo, la bicicletta che viene riconsegnata diviene subito disponibile per un altro utente, che potrà spostarsi in città riconsegnandola in qualsiasi colonnina libera: il risultato che otteniamo è di un utilizzo rapido, con potenziale interazione trai i diversi punti della città.
 
Attualmente la gestione del servizio e la manutenzione è affidata dal Comune di Parma ad Infomobility SpA, nell’ambito del Contratto di gestione della sosta. Le postazioni esistenti sono 15 con 158 colonnine: DUC - v.le Mentana 115/A con 10 colonnine, Ospedale - via Abbeveratoia 4/A con 10, Park sud-est - via Traversetolo 30 con 10 colonnine, Campus Universitario - Dip. Chimica Viale Delle Scienze 17 con 10; Stazione FS - P.le Dalla Chiesa 7/D con 20, incrocio viale Mariotti - via Mazzini con 10; P.le Santa Croce tra v.le Vittoria e via Cocconcelli con 14, P.le Barbieri (B.ra Bixio) con 10;  Barriera Farini - str.Farini 92 con 6, Barilla Center Via Emilia Est con 10; DUS - v.le Mentana 49 con 12 colonnine; Str. Repubblica 45 con 10, Piazza Garibaldi 1 con 6, P.le Barezzi 1/E  con 10 e Battistero - b.go XX Marzo 19 con 10.
 
Le nuove postazioni sono 6 con 60 colonnine: piazzale Boito 10, piazzale Rondani 10, viale Toschi 10, Crocetta – via Emilia Ovest con10, Efsa con 10, Kennedy con 10. Con queste nuove postazioni bike sharing Parma rafforza il concetto di  città “bike friendly”: il servizio infatti si aggiunge alle opzioni offerte dal Parma Noleggio Bici di viale Toschi, molto utilizzato dai turisti, e la Velostazione, il moderno deposito presso la Stazione Ferroviaria che permette di lasciare in custodia la propria bicicletta grazie ad un sistema funzionale e sicuro.
 
Il servizio Bike Sharing del Comune di Parma fu avviato il 23 gennaio 2006, al fine di fornire una risposta alle sempre più frequenti domande di mobilità alternativa sostenibile da parte della cittadinanza. Il Bike Sharing, il cui significato è bicicletta condivisa, offre l’opportunità di distribuire ai cittadini in modo semplice ed intuitivo una certa quantità di biciclette pubbliche e di monitorarne in tempo reale la presa ed il deposito. A partire dal 13 maggio 2012, dopo un lungo ed importante intervento di trasformazione e ammodernamento delle postazioni esistenti, il Bike Sharing è entrato a far parte del circuito regionale “MiMuovo in bici”. Il sistema “MiMuovo in bici” rappresenta un sistema di tariffazione integrata che permette di utilizzare un’unica card

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • I Nas di Parma fanno chiudere un bar con il 100% dei lavoratori in nero

  • Il Covid uccide per il secondo giorno consecutivo, muore un uomo: otto casi in più

  • Coronavirus, a Parma altro balzo: 14 nuovi casi

  • Maxi rissa con i coltelli all'alba all'ex Salamini, quattro feriti: due gravi al Maggiore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento