menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cosa sta succedendo al clima ?

“Acqua, territorio e agricoltura: strategie di adattamento” con Giuliacci e Pecoraro Scanio. Incontro informativo organizzato dalla Bonifica Parmense e dall’Eu.Water Center dell’Università di Parma in collaborazione con la Regione Emilia-Romagna

Cosa sta succedendo al clima? Questo è l’interrogativo che la maggior parte delle persone si pone ogni volta che gli equilibri metereologici sono radicalmente sovvertiti da fenomeni imprevedibili, ma sempre più frequenti checondizionano, di riflesso, la nostra vita quotidiana e le nostre attività lavorative. L’unica certezza a riguardo è che il clima globale sta sicuramente mutando il suo aspetto e che anche i numerosi micro-climi delle diverse regioni ne risentono pesantemente. Oggi un rapido ed estemporaneo cambiamento di un solo elemento climatico dall’altra parte dell’emisfero può presentare un conto salato a migliaia di chilometri e questa nuova realtà non può non essere periodicamente posta sotto la lente di ingrandimento da parte di coloro che sono chiamati ad anticipare il sopraggiungere di questi eventi o a gestirne le conseguenze subito dopo.

È per questo che in occasione della Settimana Nazionale della Bonifica 2017 il Consorzio di Bonifica Parmense e l’Università di Parma Eu.WaterCenter, in stretta collaborazione con la Regione Emilia Romagna, ha organizzato un incontro dal titolo “Cosa sta succedendo al clima? Acqua, Territorio e Agricoltura: strategie di adattamento” presso la Sala Auditorium del Campus Scienze e Tecnologie in Via Langhirano. Dopo il saluto del Pro Rettore, prof. Carlo Quintelli, hanno aperto l’incontro-convegno il prof. Renzo Valloni dell’Università di Parma e direttore dell’Eu.WaterCenter e il Luigi Spinazzi presidente del Consorzio della Bonifica Parmense.

Successivamente gli interventi del meteorologo Andrea Giuliacci sul tema: Cambiamenti climatici globali: cause, conseguenze, scenari futuri; Carlo Cacciamani, Direttore di Idrometeoclima di ARPAE su: Mutamento climatico e il nostro territorio; il prof. Giacomo Corradi, Agronomo su: Cambiamento climatico e programmazione strategica delle colture in Emilia Romagna; Meuccio Berselli, Direttore del Consorzio della Bonifica Parmense su: Le nuove attività del Consorzio per l’adattamento ai cambiamenti climatici. L’incontro è stato moderato dal giornalista Andrea Gavazzoli. Al termine dei diversi interventi le conclusioni sono state affidate all’Assessore Regionale alla Difesa del Suolo, Politiche Ambientali della Montagna e della Costa e Protezione Civile Paola Gazzolo. Infine un videomessaggio di Alfonso Pecoraro Scanio, presidente della Fondazione UniVerde, che ha portato i suoi saluti alla platea sottolineando l’importanza della prevenzione e della pianificazione in un paese a forte rischio idrogeologico quale è l’Italia. Nel corso dell’incontro è stato presentato il reportage fotografico sul cambiamento climatico realizzato dal fotoreporter internazionale Alessandro Gandolfi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Aeroporto: da Parma nuovi voli verso Olbia

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma quasi 100 casi ma ci sono 7 decessi

  • Cronaca

    Vendeva cocaina in strada, arrestato nigeriano

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento