Noceto, impianto fotovoltaico. Al Comune 210 mila euro all'anno

13.486 moduli in grado di produrre circa 3.800.000 kWh di energia all’anno evitando che nell’aria siano emesse circa 1.900 tonnellate di anidride carbonica. E' il più grande dei 24 del progetto della Provincia

13.486 moduli in grado di produrre circa 3.800.000 kWh di energia all’anno evitando che nell’aria siano emesse circa 1.900 tonnellate di anidride carbonica. Sono questi i numeri del nuovo impianto fotovoltaico di Noceto, il più grande dei 24 “campi” realizzati nell’ambito del progetto “Fotovoltaico insieme”, promosso dalla Provincia con 35 comuni del territorio. Dell’iniziativa si è parlato oggi a Borghetto, nei cui pressi sorge l’impianto, nel corso di un incontro con i protagonisti che ne hanno sottolineato il significato.

“E’ un impianto che ben evidenzia la virtuosa sinergia tra pubblico e privato che sta alla base della realizzazione dell’opera” ha detto il sindaco Giuseppe Pellegrini ringraziando i soggetti che hanno collaborato alle diverse fasi di lavoro e auspicando che “anche nel futuro continui la politica degli incentivi pubblici grazie alla quale si possono concretizzare progetti come questo”. “E’ un intervento di grande rilevanza che porta vantaggi per l’ambiente e per l’economia in quanto consente al comune di incamerare ogni anno risorse certe – ha osservato l’assessore provinciale all’Ambiente Giancarlo Castellani ricordando che “Noceto è stata sede anche per un altro progetto coordinato dalla Provincia che ha portato all’installazione di un impianto fotovoltaico sul tetto della casa Protetta”.

Alexander La Durner, della ditta Markas ha ringraziato gli enti con i relativi tecnici per la collaborazione anticipando che la società, che rientra nell’associazione temporanea d’impresa che ha realizzato il progetto, si preparara “a fare un regalo ai cittadini di Borghetto”. Lorenzo Ghirarduzzi, vicesindaco e assessore al Bilancio e all’Ambiente di Noceto ha evidenziato l’importanza degli introiti che andranno al comune e che sono 210mila euro all’anno. “ Sono risorse importanti che intendiamo reinvestire in opere pubbliche nel campo dell’ambiente, tanto abbiamo fatto ma ci sono ancora tante cose da fare in questo ambito”.

L’incontro è stato concluso dall’intervento dell’ex sindaco e oggi consigliere Fabio Fecci che ha parlato degli sforzi fatti dal comune per promuovere iniziative nel campo delle energie alternative. “Abbiamo sempre cercato di portare avanti progetti sostenibili, non li abbiamo realizzati tutti per mancanza di risorse pubbliche ma nonostante questo siamo riusciti a dare concretezza a opere significative”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto: ecco tutte le regole in vigore a Parma da domani

  • Nuovo Dpcm entro il 9 novembre: stretta sulla attività commerciali e gli spostamenti interregionali

  • Verso un lockdown soft dal 9 novembre?

  • Covid: verso un nuovo Dpcm per il lockdown?

  • Parma in controtendenza: pronto soccorso e terapie intensive non sono in emergenza

  • Da Piazza della Pace a Piazza Garibaldi: anche Parma protesta

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento