menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Felino, la posizione dei comitati ambientali alla vigilia delle amministrative

A poche ore dalle amministrative i comitati ambientalisti della Pedemontana e Rete Ambiente Parma fanno sapere quali sono stati i risultati del loro percorso di sensibilizzazione alle liste civiche

Di seguito riceviamo e pubblichiamo il comunicato inviato dai comitati ambientali della Pedemontana e Rete Ambiente Parma sull'esito della loro campagna di sensibilizzazione ambientale alle liste candidate alle amministrative di domani nel Comune di Felino.

COMUNICATO - "I comitati ambientali della Pedemontana e Rete Ambiente Parma, in occasione delle elezioni amministrative del Comune di Felino, hanno formulato un “Protocollo” per la tutela dell'ambiente e della salute pubblica, indirizzato a tutti i capolista.

Durante l'assemblea pubblica “I comitati ambientali incontrano i candidati sindaco” tenutasi a Felino il 26 maggio presso il Teatro Comunale, si è svolto un dibattito costruttivo in merito al protocollo tra i comitati e le liste presenti alla serata “Vivere il Cambiamento” e “Cambiamo Felino”. A seguito della serata ed in considerazione delle osservazioni espesse dalle liste presenti, i comitati hanno riformulato alcune parti del protocollo.

Il protocollo chiede un cambio di rotta rispetto alle scelte energetiche dell'amministrazione di Felino improntate sull'utilizzo di impianti a biomassa e biogas, considerati da tutta la comunità scientifica impianti insalubri di prima categoria.

L'amministrazione uscente ha dato la possibilità alla multinazionale Citterio di costruire un cogeneratore a grasso animale per lo smaltimento dei propri rifiuti industriali ed ha deliberato altri impianti simili nel territorio.

Paradossalmente queste scelte così nocive vengono propagandate dall'attuale amministrazione, quale esempio di politiche energetiche “virtuose e rispettose dell'ecosistema”.

Le istanze formulate nel protocollo riguardano, per il cogeneratore Citterio, un monitoraggio costante, il blocco immediato in caso di sforamneto delle emissioni, una valutazione epidemiologica della popolazione e l'abrogazione di tutte le delibere che promuovono la costruzione di impianti a biomassa e biogas.

Rispetto alle comunicazioni con l'amministrazione viene richiesto l'impegno, per la lista sottoscrivente, di fornire ai comitati informativa sulla data di convocazione delle commissioni consigliari relative ai temi ambientali oltre alla possibilità, qualora i comitati ne valutino la necessità, di far pervenire osservazioni redeatte da esperti in merito al tema trattato.

La lista “Vivere il Cambiamento” con capolista Sergio Filippa ha sottoscritto il protocollo in data 1 giugno e il capolista Sergio Filippa ha dichiarato questa adesione “come doverosa e morale”.

La lista “Cambiamo Felino” con capolista Debora Conciatori, pur condividendo gli intenti del protocollo non ha, ad oggi, formalizzato alcuna adesione.

Posizione antitetica quella manifestata dalla lista “Il centrsinistra- Insieme per Felino” che non si è mai confrontata con i comitati rispetto alle emergenze ed ai rischi sanitari-ambientali e riconferma, senza autocritica alcuna, la propria politica energetica ambientale".

I COMITATI AMBIENTALI DELLA PEDEMONTANA E RETE AMBIENTE PARMA

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: via libera ai diesel Euro 4 fino a lunedì 8 marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento