menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giardini Condivisi | Al Pablo prende il via la progettazione partecipata

Prende il via il progetto-pilota dei “Giardini Condivisi”. Mercoledì 29 aprile l’associazione culturale Manifattura Urbana incontra gli abitanti e le associazioni del quartiere Pablo interessati all’avvio della progettazione partecipata. L’appuntamento è alle ore 20:45 presso la locanda “Il Panigaccio” in via Savani 18

Prende il via il progetto-pilota dei “Giardini Condivisi”. Domani sera (mercoledì 29 aprile) l’associazione culturale Manifattura Urbana incontra gli abitanti e le associazioni del quartiere Pablo interessati all’avvio della progettazione partecipata. L’appuntamento è alle ore 20:45 presso la locanda “Il Panigaccio” in via Savani 18. L’ingresso è libero e non è obbligatoria la partecipazione alla cena.

“Giardini Condivisi” è un progetto interamente nato da un’idea di alcuni membri dell’associazione Manifattura Urbana che, sul modello di alcune città europee quali Parigi e Milano, hanno studiato la possibilità di esportarne il modello anche a Parma per riqualificarne alcune aree, verdi e non, degradate o inutilizzate. Principio fondamentale per realizzare questo progetto partecipato è la volontà di abitanti ed associazioni residenti che, con la loro gestione e valorizzazione, creano dei veri e propri legami sociali. Per aiutarli a realizzare un progetto adatto alle proprie esigenze e a quelle del luogo in cui vivono, i ragazzi di Manifattura Urbana si rendono disponibili con la popolazione del quartiere, pronti a sostenerli nella fase progettuale e fornendo,con il loro contributo di capacità e creatività, un sostanziale apporto verso i bisogni dei cittadini che proporranno idee concrete e realizzabili per l’abbellimento della zona da loro stessi scelta.

“Sono fiero della volontà e del desiderio dei ragazzi di rendersi disponibili verso i cittadini, aiutandoli a migliorare il quartiere che abitano – ha detto il Presidente Francesco Fulvi – e ringrazio tutte le associazioni e le istituzioni per il sostegno avuto”. Il progetto ha infatti ottenuto il patrocinio del WWF di Parma e del Comune di Parma. E Manifattura Urbana non intende fermarsi qui: “Abbiamo diverse iniziative in preparazione in ambito didattico – conclude Fulvi – e inizieremo già domenica prossima, 3 maggio, al Parco Cittadella, ospiti degli amici di Slow Food Parma con un nostro stand alla manifestazione “Slow Food Valley – Un ritrovo per un cammino fra territorio, cibo e sostenibilità”, calendario di incontri e dibattiti sulla biodiversità in vista dell’imminente apertura di EXPO 2015, in cui presenteremo i nostri ultimi progetti”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: via libera ai diesel Euro 4 fino a lunedì 8 marzo

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid, aumentano i ricoverati al Maggiore: "Giovani vettori del virus"

  • Cronaca

    Covid: più di 200 casi ma nessun decesso

  • Cronaca

    Vaccini anti-Covid, a Parma superata quota 50.000

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento