menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giornata Mondiale dell'Acqua: Iren invita i cittadini a giocare al 'cruciverbone'

A Parma Iren celebrerà questa giornata in Piazza Garibaldi, dove i cittadini saranno invitati a giocare con il “cruciverbone” sull’acqua dalle 10.00 alle 18.00

Martedì 22 marzo è la Giornata mondiale dell’acqua, una ricorrenza promossa dalle Nazioni Unite per ricordare l’importanza di questa preziosa risorsa e incentivare cittadini, istituzioni e realtà locali alla sostenibilità nella gestione delle risorse idriche.
 
A Parma Iren celebrerà questa giornata in Piazza Garibaldi, dove i cittadini saranno invitati a giocare con il “cruciverbone” sull’acqua dalle 10.00 alle 18.00; ogni partecipante riceverà un gadget, il volantino Acquachiara e il decalogo per il risparmio idrico. In Piazza verrà posizionato anche il “fontanone”, un distributore mobile di acqua pubblica.  

All’interno della sede Iren è stata invece organizzata un’iniziativa rivolta ai dipendenti; verrà proposta una degustazione “alla cieca” dell’acqua di acquedotto, di sorgente e minerale e verrà chiesto di compilare un questionario di gradimento delle 3 diverse acque. I risultati verranno poi pubblicati sulla intranet aziendale. L’obiettivo è quello di dimostrare quanto l’acqua dei nostri acquedotti sia di buona qualità e non abbia nulla da invidiare alle acque di sorgente e in bottiglia.
 
Iren con il progetto “Acquapubblica” è impegnata a rilanciare il consumo di acqua di rubinetto attraverso la corretta informazione ai cittadini sulla qualità dell’acqua di acquedotto. A questo fine, in collaborazione con le istituzioni locali, da settembre 2015 sono stati installati 5 distributori “Acquapubblica”: punti di erogazione gratuita di acqua proveniente dalla rete di acquedotto nelle varianti naturale, refrigerata e frizzante.
 
In questi primi mesi di attività sono stati erogate circa 49.300 bottiglie da 1,5 litri; ciò ha significato un risparmio di 1,7 tonnellate di plastica e di 4,5 tonnellate di C02 non emesse. 
 
Ricordiamo inoltre che l’acqua erogata dai distributori “Acquapubblica” è:
un’acqua a “chilometri zero”. L’acqua arriva direttamente al distributore, come nelle nostre case, attraverso la rete dell’acquedotto. Zero emissioni inquinanti. Zero impatti;
un’acqua di qualità e controllata. E’ controllata sia alla fonte sia lungo la rete di distribuzione da parte dei laboratori del Gruppo Iren. E’ inoltre costantemente monitorata dalle Aziende Sanitarie Locali che ne attestano la potabilità. I cittadini possono conoscere i dati delle analisi dell’acqua direttamente dal distributore, dalle tabelle riportate in bolletta  o attraverso il sito www.ireti.it;
un’acqua economica. In Italia si consumano ogni anno circa 200 litri pro capite di acqua in bottiglia: un risultato che ci pone ai vertici tra i consumatori nel mondo. Bevendo l’acqua del rubinetto la spesa non raggiungerebbe 1 euro l’anno. L’acqua dei distributori è gratuita: un ulteriore contributo al bilancio delle famiglie che possono risparmiare circa 200 euro all’anno.
 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Crisi di Governo, Pizzarotti: "Serve stabilità: ecco la mia ricetta"

Attualità

Cane salvato da un metronotte al Campus

Attualità

"Giorni della Merla con pioggia, vento e neve"

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Parma spera nella zona gialla

  • Cronaca

    Vaccino: a Parma somministrate 18.431 dosi

  • Sport

    "Man giocherà in Serie A", ma Krause si era tirato indietro: i retroscena dell'affare

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento