menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mobilità e trasporti, il Comune di Parma aderisce alla rete Civinet Italia

Il Comune di Parma ha aderito al progetto Civinet Italia, nell’ambito di Civitas “City – Vitality – Sustainability/Cleaner and better tran sport in Cities”, iniziativa lanciata nel 2002, il cui scopo è quello di sostenere l’adozione di misure incisive legate al trasporto pubblico

Città italiane ed europee in rete per confrontarsi e migliorare le buone pratiche in tema di mobilità. Il Comune di Parma ha aderito al progetto Civinet Italia, nell’ambito di Civitas “City – Vitality – Sustainability/Cleaner and better tran sport in Cities”, iniziativa lanciata nel 2002, il cui scopo è quello di sostenere l’adozione di misure incisive legate al trasporto pubblico in relazione alla sostenibilità urbana, per promuove lo sviluppo del trasporto ecosostenibile.
 
Si tratta di un progetto finanziato dalla Commissione Europea che prevede la creazione di 10 Network nazionali in Italia, Spagna, Portogallo, Gran Bretagna, Irlanda, Francia, Olranda, Slovenia e Croazia, Germania, Austria, Repubblica Ceca e Slovacchia, Ungheria e Polonia. Gli obiettivi di Civinet sono in linea con gli indirizzi perseguiti nell’ambito della mobilità da parte del Comune di Parma, in particolare, prevedono la riduzione degli spostamenti veicolari e delle emissioni inquinanti, lo sviluppo di una mobilità pubblica e privata efficienze e sostenibile, l’incremento e la facilitazione degli spostamenti collettivi, ciclabili e pedonali. A cui si aggiungono l’innovazione delle modalità di trasporto, la moderazione del traffico e la salvaguardia dei luoghi sensibili oltre al recupero delle vivibilità e della frequentazione degli spazi urbani.
 
Il Comune, da parte sua, si impegna a sostenere lo sviluppo e al’attuazione di politiche di trasporto urbano sostenibile che prevedano misure, tecnologie ed infrastrutture innovative, a promuovere gli obiettivi di Civitas e a condividere le proprie esperienze con le città che partecipano attivamente al Network traendo spunto dai progressi e dai risultati anche delle altre città. Per l’Italia il ruolo di National Network è svolto dal Comune di Reggio Emilia, mentre l’Istituto di Studi per l’integrazione dei sistemi di Roma ha la responsabilità del Segretariato.
 
Nel 2014 l’iniziativa ha ottenuto il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. Grazie all’adesione a Civinet, il Comune di Parma potrà, quindi, condividere le proprie esperienze a livello europeo e trarre spunti importanti dalle esperienze che sono state messe in campo da parte delle città aderenti al Network in un rapporto più stretto anche con le istituzioni europee.

 
“Fare rete con altre realtà per potersi scambiare esperienze in tema di mobilità sostenibile - spiega l'assessore alla mobilità del Comune Gabriele Folli - è fondamentale per poter ottimizzare le risorse in un’attività che ritengo strategica per la città. La città di Parma è presente oltre che con il Comune anche con TEP, Infomobility in una rete nazionale che vede Comuni, università ed associazioni sensibili alla tematica della mobilità sostenibile.” Fanno parte della rete Civinet anche TEP e Infomobilty.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Parma usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Giro passa da Parma: ecco le tappe e gli orari

Attualità

L'11 Maggio passa il Giro

Salute

Che cos'è e come combattere la ritenzione idrica

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento