menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piazzale della Pace, dal 15 ottobre al 15 dicembre esordisce lo sportello energia

Dal 15 ottobre al 15 dicembre i parmigiani vedranno sorgere in piazza della Pace un piccolo edificio di circa 60 metri quadrati, in vetro e legno, che sarà molte cose in una sola: come ha sottolineato l'assessore Alinovi, "sarà Sportello Energia, ma sarà anche una piccola sala civica, un presidio anti-degrado in un luogo a rischio

L'idea viene dall'associazione "Manifattura Urbana", ma il Comune e l'Istituto per Geometri Rondani l'hanno fatta subito propria, coinvolgendo nell'operazione anche i geometri e l'Ordine degli Architetti. Il progetto, che  si chiamerà "Modulo Eco - Sportello Energia", è stato presentato ufficialmente all'Istituto Rondani dall'insegnante Ferdinando De Maria, che ha coordinato il lavoro dei ragazzi della IV C, dall'assessore Michele Alinovi, dall'Energy manager del Comune di Parma Enzo Bertolotti e da Francesco Fulvi, presidente di "Manifattura Urbana","padre" e coordinatore del progetto stesso.

Dal 15 ottobre al 15 dicembre i parmigiani vedranno sorgere in piazza della Pace un piccolo edificio di circa 60 metri quadrati, in vetro e legno, che sarà molte cose in una sola: come ha sottolineato l'assessore Alinovi, "sarà Sportello Energia, ma sarà anche una piccola sala civica, un presidio anti-degrado in un luogo a rischio, un esempio di impegno civico e di cittadinanza attiva". "Il manufatto - ha detto ancora l'assessore - nascerà non a caso al Workout Pasubio Temporary, nell'ex Manzini, che diventerà il quartier generale del progetto.  Una nuova cultura nelle costruzioni e una città consapevole sono essenziali per invertire il processo degenerativo in atto e fronteggiare la crisi dell'edilizia. Questo piccolo padiglione auto-costruito con grandi performance energetiche deve essere un luogo simbolo di rigenerazione urbana, ed è significativo che venga realizzato  grazie alla fattiva collaborazione di tanti soggetti diversi".

"Convivere con le risorse, non sfruttarle - è il pensiero espresso dall'insegnante Ferdinando De Maria - dal 2020 dovremo realizzare  solo edifici eco-sostenibili, autonomia dal punto di vista energetico e a basso impatto sull'ambiente, utilizzando soprattutto il legno che è il materiale del futuro".

Enzo Bertolotti ha spiegato l'utilizzo che verrà fatto della struttura nei due mesi di permanenza in piazza della Pace (padiglione didattico - educativo, incontri a tema, approfondimenti in convegni serali). Infine Francesco Fulvi ha illustrato agli studenti del Rondani le finalità del progetto: il benessere, le dimostrazioni relative all'uso del sole come fonte principale di energia, l'utilizzo dei materiali, la funzione didattica, il monitoraggio e l'approccio interdisciplinare, che coinvolge nell'operazione 35 persone, insieme ai ragazzi del Rondani. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento