"I rifiuti? Non esistono": incontro all'Infromagiovani con Marco Boschini e Ezio Orzes

Ad ospitare l’incontro sarà appunto l’Informagiovani di Parma, gestito dal Gruppo COLSER-Auroradomus, che ancora una volta si mette a disposizione della città per ospitare iniziative di carattere culturale dimostrando la propria vocazione all’offerta di opportunità di incontro

Più si ricicla, meno si producono rifiuti. E funziona meglio se a gestire il tutto è un ente pubblico. Piccole, grandi verità che Marco Boschini e Ezio Orzes, esponenti dell’Associazione dei Comuni virtuosi, svelano nel loro nuovo libro I rifiuti? Non esistono! Due o tre cose da sapere sulla loro (Editrice Missionaria Italiana). Il libro sarà presentato venerdì 5 dicembre presso l’Informagiovani di Parma in Strada Melloni 1/B, alla presenza di uno degli autori, Marco Boschini, che dialogherà sulle buone pratiche locali e sulla strategia nazionale della gestione dei rifiuti con: Gabriele Folli, Assessore all’Ambiente di Parma, Barbara Lori, neo-consigliere regionale, e il deputato Pippo Civati. Qual’è il segreto per trattare ciò che noi scartiamo? Nel libro si sostiene una tesi ormai condivisa in gran parte dei paesi europei: se si ricicla i rifiuti diminuiscono di numero e volume, anzi diventano strumento per altro, ovvero possono produrre lavoro e ricchezza. 

Partendo da una «buona pratica» concreta (il consorzio Priula nel Trevigiano), i due autori dimostrano che funziona meglio una tassa comunale che non prenda in considerazione i metri quadrati di una casa o di un ufficio, bensì la capacità dei cittadini di produrre rifiuti differenziati. Lo dicono i numeri: in questo modo il rifiuto indifferenziato (il «secco») scende da 320 chilogrammi pro-capite a 40 kg, e la differenziata sale dal 27% all’84%! Anche le famiglie ne hanno un grande beneficio: prendendo l’esempio trevigiano, a fronte di 240 euro di tassa su scala nazionale, con la differenziata «spinta» si pagano 160 euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ad ospitare l’incontro sarà appunto l’Informagiovani di Parma, gestito dal Gruppo COLSER-Auroradomus, che ancora una volta si mette a disposizione della città per ospitare iniziative di carattere culturale dimostrando la propria vocazione all’offerta di opportunità di incontro e non solo come semplice punto informativo. La presentazione sarà quindi l’occasione per discutere approfonditamente di economia circolare e zero, con interlocutori che da anni si occupano attivamente della materia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Nuovo Dpcm in arrivo: cosa cambia a Parma e provincia

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Smart working allargato, coprifuoco dalle 22 e chiusura palestre: come potrebbero cambiare le regole anche a Parma

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento