menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rifiu-ti-amo, mostra alla Casa della Musica: coinvolte oltre 90 scuole

E' in programma alla Casa della Musica dal 28 al 30 maggio la mostra dal titolo: "Rifiu-ti-amo" che vede coinvolte oltre 90 scuole di Parma che hanno partecipato alla terza edizione del progetto "Rfiuti?Risorse!", promosso dall'Associazione Gestione Corrette Rifiuti e Risorse di Parma

E' in programma alla Casa della Musica dal 28 al 30 maggio la mostra dal titolo: “Rifiu-ti-amo” che vede coinvolte oltre 90 scuole di Parma che hanno partecipato alla terza edizione del progetto “Rfiuti?Risorse!”, promosso dall'Associazione Gestione Corrette Rifiuti e Risorse di Parma – Gcr Parma - in collaborazione con il Comune, assessorati alla mobilità ed alla scuola, con il coinvolgimento delle aziende del riciclo locali Carbognani, Cavozza, Furlotti, Ghirardi, e le associazioni Sodales e Slow Food Parma. Il progetto coinvolge asili nido e scuole dell'infanzia, primarie e secondarie di primo grado statali e parificate presenti sul territorio e, quest'anno per la prima volta, anche alcune scuole secondarie di secondo grado. L'iniziativa è stata illustrata, la mattina del 26 maggio nel corso di una conferenza stampa, dalla vicesindaco con delega alla scuola ed ai servizi educativi Nicoletta Paci, dall'assessore all'ambiente e mobilità Gabriele Folli, da Paola De Marchi referente di Gcr – Parma, dall'insegnante Cristina Di Patria, da Caterina Carbognani della Cargbognani Cesare Metalli e da Lisa Cavozza di Inerti Cavozza.

“Il progetto “Rfiuti?Risorse! - ha spiegato la vicesindaco Nicoletta Paci – si arricchisce quest'anno della mostra concorso “Rifiu-ti-amo”. Si tratta di un percorso che vede coinvolti circa 20 mila alunni ed a cui l'Amministrazione tiene in modo particolare per la sua valenza formativa volta a sensibilizzare le giovani generazioni circa il valore dei rifiuti che possono trasformarsi in risorse”.

L'assessore all'ambiente Gabriele Folli ha ringraziato le associazioni e le imprese che hanno aderito ad un progetto strategico legato al tema dei rifiuti che attraverso il riuso e il riciclo costituiscono una risorsa per il territorio. “Sono grato e ringrazio, quindi, le aziende del riciclo locali Carbognani, Cavozza, Furlotti, Ghirardi, e le associazioni Gcr, Sodales e Slow Food Parma”

Paola De Marchi dell'Associazione Gcr – Parma ha sottolineato il fatto che la mostra concorso vuole dare spazio alla creatività di chi si è impegnato, come le scuole, a migliorare la raccolta differenziata. L'insegnante Cristina Di Patria ha rilevato come il progetto abbia coinvolto numerose scuole ed alunni della città. “Solo attraverso l'impegno quotidiano ed effettuando una corretta raccolta differenziata è possibile trasformare i rifiuti in risorse”.

Caterina Carbognani dell'azienda Carbognani Cesare Metalli ha ricordato come si possano ottenere tante nuove cose dagli oggetti riciclati. “Basti pensare all'acciaio riciclabile al 100% sempre”. Lisa Cavozza della ditta Inerti Cavozza ha espresso soddisfazione per il coinvolgimento dell'azienda nel progetto che mette in dialogo arte, ecologia e scuola.

Responsabilizzare le giovani generazioni fornendo loro gli strumenti e le conoscenze per effettuare una corretta raccolta differenziata e renderle consapevoli che i rifiuti possono essere considerati alla stessa stregua di risorse: è questo l'obiettivo del progetto che quest'anno vede, lungo il suo percorso, due novità importanti legate alla mostra in programma alla Casa della Musica ed anche al concorso, che vuole essere uno stimolo in più per impegnarsi in questo senso.

La mostra espositiva delle opere che partecipano al concorso “Rifiu-ti-amo” è in programma alla Casa della Musica, in piazzale San Francesco 1, nei giorni di giovedì 28 e venerdì 29 maggio, dalle 9 alle 18 e sabato 30 maggio dalle 10 alle 13. Ogni scuola provvederà all'allestimento del proprio spazio espositivo in collaborazione con gli organizzatori, le opere saranno corredate da una targhetta in cartoncino, predisposta dalle scuole stesse, con il nome della scuola e la categoria di appartenenza dell'opera. Per ogni opera sarà disponibile una scheda di progetto in cui è precisata la descrizione del lavoro presentato, le classi che hanno collaborato alla sua realizzazione, la scuola ed i nomi dei docenti che hanno coordinato il lavoro.

La premiazione del concorso si svolgerà sabato 30 maggio, alle 11.30, sempre alla Casa della Musica, con la presenza del sindaco Pizzarotti, del vicensindaco Paci, dell'assessore all'ambiente Folli.

Il percorso avviato con il progetto ha come obiettivo primario quello di trasformare i rifiuti in risorse, una buona pratica che quest'anno ha coinvolto 20 mila alunni . Nell'edizione dello scorso anno sono state raccolte, a conclusione dell'anno scolastico, 62 mila chilogrammi di plastica e 60 mila chilogrammi di carta, promuovendo la cultura del riciclo e della riduzione della produzione di rifiuti, nell'ambito della strategia “Rifiuti Zero”. Le scuole si sono trasformate in veri e proprio laboratori per la raccolta differenziata di qualità con benefici anche per le scuole stesse che hanno ottenuto un contributo da parte del Comune, che corrisponde al contributo che il Conai – Consorzio Nazionale Imballaggi - ha versato al Comune relativo alla quantità di plastica e carte che gli istituti stessi hanno raccolto durante il progetto.

L'edizione di quest'anno è stata focalizzata sulla “riduzione” dei rifiuti, che è la prima e più efficace azione che porta ad un effettivo calo dei materiali da smaltire, a tutto vantaggio non solo delle casse comunali, e quindi a cascata delle bollette di cittadini, ma anche dell'ambiente stesso.

I vincitori delle diverse categorie riceveranno buoni acquisti in materiale scolastico per un totale di oltre 3.000 euro di monte premi offerti dalle locali aziende del riciclo e dalla associazione organizzatrice, oltre agli attestati di partecipazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: oltre 160 casi e due morti

  • Cronaca

    Teatri e cinema riapriranno il 27 marzo

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento