rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
Green

Settimana della Bonifica: settanta eventi in Emilia-Romagna

Ecco il calendario degli incontri a Parma e provincia

La Settimana Nazionale della Bonifica e dell’Irrigazione ANBI è un’importante celebrazione dedicata alla tutela e alla gestione sostenibile delle risorse idriche in Italia, tema quanto mai attuale, sia in considerazione della progressiva crisi climatica in atto, sia per le innumerevoli emergenze che spesso comportano gravi ripercussioni che periodicamente interessano un territorio fragile bisognoso di manutenzione continua. E proprio la cura del territorio, in modalità capillare, anche nelle aree di prossimità montana, unitamente all’essenziale contributo fornito dai Consorzi di bonifica, grazie alle forniture costanti di acqua alle nostre colture tipiche dell’Emilia-Romagna eccellenze del Made in Italy, rappresentano le principali tematiche collettive su cui riflettere in prospettiva delle sfide che ci aspettano.

Sfide che vedranno la nostra regione al centro anche della promozione e diffusione di soluzioni innovative e sostenibili che i Consorzi studiano e applicano quotidianamente nell’ambito della loro attività di salvaguardia e sviluppo dei comprensori. Gli oltre 70 eventi calendarizzati dai 9 Consorzi di bonifica (Consorzio di bonifica di Piacenza, Consorzio della Bonifica Parmense, Consorzio dell’Emilia Centrale, Consorzio di bonifica Burana, Consorzio di bonifica Renana, Consorzio di bonifica Pianura di Ferrara, Consorzio di bonifica della Romagna, Consorzio di bonifica della Romagna Occidentale, Consorzio di bonifica di Secondo Grado Canale Emiliano Romagnolo) che operano in Emilia-Romagna saranno innumerevoli e sempre più ricchi di contenuti e per raggiungere con differenti modalità tutte le comunità potenzialmente interessate all’acqua, al suo valore e alla sua gestione.

Durante questo periodo, i Consorzi di bonifica promuoveranno iniziative per sensibilizzare la cittadinanza da Piacenza a Rimini attraverso incontri, workshop, attività sul campo, e negli impianti che nella maggior parte dei casi rappresentano, vista la loro unicità architettonica, attrazioni in grado di calamitare l’attenzione di turisti e amanti dei percorsi slow. Dal 18 al 26 maggio, gli staff dei Consorzi coinvolgeranno agricoltori, animatori, studenti, esperti del settore e gli stessi cittadini delle rispettive aree di competenza per promuovere, in modo fruibile, pratiche in grado di mostrare l’operato, talvolta nascosto, dei Consorzi di bonifica all’insegna costante della salvaguardia dell’ambiente circostante e della conservazione razionale della risorsa idrica in agricoltura, ma non solo.

“Oggi i Consorzi di bonifica in Emilia Romagna – commenta il Presidente nazionale di ANBI e di ANBI Emilia Romagna Francesco Vincenzi – sono impegnati tutto l’anno a diffondere la cultura del valore dell’acqua alle comunità locali grazie ad iniziative consolidate negli istituti scolastici di ogni ordine e grado fino all’Università, ma la Settimana della Bonifica ci consente, una volta di più, di concentrare la nostra comunicazione verso tutti gli strati della società per mostrare non solo il nostro lavoro prezioso per il territorio ma anche le punte più avanzate della ricerca della innovazione sostenibile che sono alla base del nostro agire”.

“In una regione spesso al centro di eventi climatici avversi raggiungere il maggior numero di persone possibile grazie ad iniziative trasversali a seconda delle diverse aree territoriali – aggiunge la Coordinatrice di ANBI Emilia Romagna Raffaella Zucaro – rappresenta per noi di ANBI Emilia Romagna un’opportunità unica per unire le forze e lavorare insieme verso un futuro più sostenibile, affinché la gestione responsabile delle risorse idriche sia al centro delle nostre azioni quotidiane”.

Scopri il calendario delle iniziative della Settimana della Bonifica 2024 organizzate dai Consorzi di Bonifica dell’Emilia Romagna: anbiemiliaromagna.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Settimana della Bonifica: settanta eventi in Emilia-Romagna

ParmaToday è in caricamento