menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Turismo dei cammini: siglata a Fidenza la convenzione con la Conferenza Episcopale

L'atto dà il via a un lavoro di squadra per la creazione di un circuito turistico regionale ad hoc

Siglata ufficialmente oggi, nella Torre Medievale di Casa Cremonini, a Fidenza, la convenzione tra l’Assessorato Regionale al Turismo e la Conferenza Episcopale dell’Emilia Romagna (CEER) nel segno del turismo religioso, premessa per la creazione di un circuito turistico regionale ad hoc. Assessorato e CEER opereranno congiuntamente con l’obiettivo di scambiarsi informazioni, creare una rete di referenti, raccogliere materiali informativi, monitorare le vie e i cammini di pellegrinaggio (ben 10 quelli che attraversano la Regione, per circa 1.800 km complessivi), nonché realizzare azioni di promo-comunicazione mirate condivise, in linea con i progetti regionali e lo spirito dell’Ufficio della Pastorale del Turismo della CEI del Vaticano. La convenzione è stata sottoscritta dall’Assessore Regionale al Turismo, Andrea Corsini, e dal Vescovo Delegato della Conferenza Episcopale Emilia Romagna al Turismo, Sport, Tempo libero e Pellegrinaggi, Monsignor Carlo Mazza.

“La Convenzione firmata oggi – ha sottolineato l’Assessore Andrea Corsini - non è solo un atto formale, ma segna l’avvio di un tavolo operativo, perché crediamo che la valorizzazione di questi itinerari sia un volano turistico ed economico. Ci deve essere un pieno coinvolgimento delle persone e del territorio per essere realmente attrattivi. La Regione è disponibile a investire risorse, ma occorre una presa di coscienza degli operatori turistici, che devono offrire servizi adeguati e di qualità. In tal senso Apt Servizi si è già attivato con la stesura di una carta dei servizi e incontri con i club di prodotto, abbiamo realizzato una Cartoguida dei cammini e creato pagine di approfondimento sul nostro sito web turistico”.

“L'atto che abbiamo firmato oggi – ha commentato Monsignor Carlo Mazza - ha una grande prospettiva. L'intento è quello di far riemergere la storia e il passato che questi cammini testimoniano. E' un atto che impegna due istituzioni di altissimo livello in regione in una nuova modalità di collaborazione effettiva su temi che danno valore a tutto il territorio in modo capillare, interessando anche i piccoli centri e tutti i settori, dall'accoglienza al commercio, all'enogastronomia”.

“Per noi è un orgoglio che la firma di questa convenzione sia avvenuta qui a Fidenza, cuore nevralgico della Via Francigena. Questo entusiasmo per la valorizzazione del cammino romeo e della sua candidatura Unesco è stato da subito condiviso dalla Diocesi di Fidenza e la Regione Emilia-Romagna ha dimostrato di credere concretamente in questo progetto. In collaborazione con la Diocesi stiamo lavorando alla ricettività di Fidenza, perché non può esserci un cammino se mancano le strutture di accoglienza adeguate”, ha detto il Sindaco di Fidenza, Andrea Massari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: via libera ai diesel Euro 4 fino a lunedì 8 marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento