"Una storia di secoli a difesa del territorio": il Consorzio di Bonifica incontra Confartigianato

Una giornata nella sede di viale Mentana per riflettere sul ruolo attivo ed attuale del Consorzio nella difesa del territorio e come preziosa risorsa per l’agricoltura

Da sinistra Marco Granelli, Vicepresidente nazionale Confartigianato Imprese; Leonardo Cassinelli, Presidente provinciale Confartigianato Parma; Luigi Spinazzi, Presidente Consorzio della Bonifica Parmense; Fabrizio Useri, Direttore Generale Consorzio della Bonifica Parmense

“Il Consorzio della Bonifica Parmense. Finalità, obiettivi, progetti. Una storia di secoli ma ancora attualissima nella difesa e nella messa in sicurezza del territorio”. È questo il titolo di una giornata, che si è svolta nei giorni scorsi nella sede di Confartigianato, per riflettere sul ruolo attivo ed attuale del Consorzio della Bonifica Parmense nella difesa e nella messa in sicurezza del territorio, oltre che come preziosa risorsa per l’agricoltura.

Il Presidente del Consorzio della Bonifica Parmense Luigi Spinazzi, il Direttore Generale Fabrizio Useri, ed alcuni tecnici, tra cui l’ingegner Daniele Scaffi, il geometra Corrado Dodi e Luigi Arduini, hanno incontrato il Vicepresidente nazionale di Confartigianato Imprese Marco Granelli e il Presidente provinciale di Confartigianato Parma Leonardo Cassinelli, insieme ai dirigenti e i tecnici dell’associazione, nella sala del Consiglio di viale Mentana. L’approfondimento, che si è concentrato anche sulle nuove opere realizzate dal Consorzio e su quelle in programmazione, ha toccato varie tematiche.

Dopo i saluti dei due presidenti Cassinelli e Spinazzi e la presentazione delle attività del Consorzio ad opera del direttore Useri, che ha spiegato in dettaglio le attività di manutenzione dei canali e i controlli della qualità delle acque, si è passati alla descrizione degli interventi straordinari: l’ingegner Scaffi ha aggiornato sulla programmazione dei lavori imminenti; il geometra Dodi ha invece illustrato il regolamento di Polizia Idraulica. Infine è stato illustrato anche l’Archivio storico documentale dei corsi d’acqua del parmense, realizzato dal Consorzio, che è ora ospitato nei locali dell’Archivio di Stato di Parma. Le attività formative per le scuole invece, hanno coinvolto più di 1.500 ragazzi e ragazze sui temi del ciclo dell’acqua e del ruolo del Consorzio della Bonifica Parmense.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 4 ristoranti a Parma: ecco quali sono i locali visitati

  • Le regole dopo il 15 gennaio: ecco quando si potrà andare a trovare parenti e amici

  • Parma in zona arancione: il calendario delle regole nel fine settimana

  • Via al decreto gennaio, restrizioni fino a marzo: vietato uscire dalla regione, solo in due dagli amici

  • Viola il coprifuoco per andare a trovare la fidanzata: giovane multato per 400 euro

  • Parma scongiura la zona rossa

Torna su
ParmaToday è in caricamento